Emergenza Covid-19, tra serietà sanitaria e irresponsabilità dei cittadini: l'appello di Polichetti (Fials)

Polichetti: "Sto notando un flusso incredibile di persone, alcune senza mascherine e poche che rispettano le distanze di sicurezza: peraltro, con questo clima bizzarro, si è ancora più esposti a malanni"

Mentre al Ruggi, in tempi record, sono stati ultimati i moduli per altri 24 posti di terapia intensiva, contemporaneamente a sacrifici, rischi e impegno massimo da parte di medici, infermieri e operatori sanitari, molti salernitani, ad oggi, sottovalutano l'emergenza sanitaria e adottano comportamenti incoscienti. A notarlo, il dottor Mario Polichetti, responsabile alla Sanità della Fials di Salerno: "Sto notando un flusso incredibile di persone, alcune senza mascherine e poche che rispettano le distanze di sicurezza: peraltro, con questo clima bizzarro, si è ancora più esposti a malanni - osserva Polichetti - E' triste appurare la scarsa consapevolezza da parte dei salernitani che hanno interpretato la possibilità di passeggiare in fasce orarie specifiche, come gli alunni che corrono fuori dalle classi al suono della campanella. Forse non è chiaro che senza distanziamento sociale e mascherine, il contagio potrebbe riesplodere in poco tempo", ha tuonato il responsabile della Fials.

La riflessione

Al momento, stiamo godendo dei risultati del distanziamento sociale delle settimane scorse, in termine di calo di contagi e mortalità. Ma è incomprensibile come tanti già abbiano dimenticato l'incubo vissuto dai pazienti Covid-19 e le persone che non ce l'hanno fatta.

C'è una oggettiva discrepanza tra la gestione seria dell'emergenza da parte del Ruggi e la superficialità dei cittadini che ignorano che, fino a quando non sarà trovato il vaccino, il virus non può dirsi sconfitto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sento tanti che si preoccupano dell'estetica e della cura della bellezza, in ansia per la riapertura di tali attività del settore: sarebbe utile, probabilmente, a queste persone, proporre un tour conoscitivo nei reparti in cui la gente soffre, per ricordare come la priorità resti la tutela della salute e, quindi, della vita.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento