Allarme Covid nelle carceri campane: tre detenuti contagiati a Salerno

Il garante regionale dei detenuti Samuele Ciambriello: "Mi auguro che nelle carceri si proceda periodicamente, almeno ogni 20 giorni, ad uno screening per la popolazione detenuta, per operatori sanitari e penitenziari"

In Campania sono in aumento tra i detenuti i contagi da Covid 19. I dati sono del garante regionale dei detenuti Samuele Ciambriello. Nell'istituto di pena di Napoli-Secondigliano, 65 unità e 3 ricoverati presso istituti ospedalieri Cotugno e Cardarelli; una contagiata nella casa circondariale femminile di Pozzuoli; e 3 contagiati a Salerno. E poi solo oggi 58 contagiati tra agenti di polizia e operatori penitenziari.

L'appello 

Per Ciambriello "è chiaro che sia a Poggioreale che Secondigliano, dove sono stati somministrati migliaia di tamponi, siano risultati centinaia di contagi sia tra detenuti che tra gli agenti, che nella maggior parte dei casi sono stati asintomatici. Mi auguro che anche nelle altre carceri si proceda periodicamente, almeno ogni 20 giorni, ad uno screening per la popolazione detenuta, per operatori sanitari e penitenziari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento