menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Addesso - foto Fb

Addesso - foto Fb

Covid-19: tre nuove guarigioni nel salernitano, torna la speranza

In particolare, da Fisciano, Baronissi e da Auletta, arrivano delle notizie incoraggianti

Non solo situazioni drammatiche e rischi per via del contagio da Covid-19: spunta anche qualche buona notizia nel nostro territorio che torna a sperare. Per iniziare, è guarito un cittadino di Baronissi, Matteo Bevilacqua, risultato positivo lo scorso 14 marzo. "Ho ricevuto comunicazione dall’Asl che ne ha certificato la guarigione a seguito della negatività dei due tamponi cui è stato sottoposto al termine dell’isolamento coatto, come previsto dal protocollo. - ha detto il sindaco Gianfranco Valiante-  Anche agli altri concittadini (sono ancora cinque i positivi) che lottano per uscire dall’incubo coronavirus auguriamo con affetto pronta guarigione".

La guarigione ad Auletta

E intanto anche il vicesindaco di Auletta, Antonio Addesso, tra i contagiati del Covid-19, è stato dimesso: "Ecco alcuni degli angeli custodi del reparto Covid dell’ospedale di Polla. - ha scritto lo stesso vicesindaco, postando su Facebook una foto con il personale sanitario elogiato - Sono donne ed uomini come noi che hanno scelto un mestiere difficile, curare gli altri. Curare gli altri ai tempi del Covid significa anche per loro avere paura del mostro, lavorare bardati per tutelare la loro salute e quindi la salute delle rispettive famiglie, il nemico invisibile non perdona, avanza. Sono stati catapultati qui da tutti i reparti: dalla chirurgia, cardiologia, ortopedia, etc etc. A loro vanno i nostri complimenti per l’impegno profuso. Grazie. Non smettono di trasmettere positività per tirarti su il morale, è una cosa bellissima! Nonostante, tutto, viva L’Italia". Di qualche giorno, il suo sfogo a mezzo social:

Come dicono gli anziani quando c’è fame c’è salute! Sto meglio, il peggio è alle spalle, la guarigione sempre più vicina. Il reparto Covid di Polla va una meraviglia, ci trattano e curano benissimo, tutti gentili ma extraterrestri per le bardature di protezione. Spero di ritornare presto utile alla collettività che tanto mi vuole bene. Mi siete stati tutti vicini! Riguardatevi, Covid non perdona ed è in agguato.

Quando tutto sarà finito almeno una cosa positiva sarà acquisita...più voglia di vivere e più Unione. Vorrei solo dimenticare le decine di flebo, l’amarezza dell’antimalarico, il supporto con ossigeno, tutte le medicine prese ed i monitoraggi fatti fino a 5 volte al giorno oltre le analisi per un nemico invisibile tanto ambiguo e ritornare presto alla normalità.
 

Gioia a Fisciano

Un sospiro di sollievo anche a Fisciano, dove il sindaco, Vincenzo Sessa ha fatto sapere che la cittadina di Pizzolano, risultata positiva lo scorso 15 marzo al tampone del covid-19, è guarita ed è tornata a casa. "Abbiamo ricevuto comunicazione dall’Asl che, a seguito della negatività dei due tamponi a cui è stata sottoposta, come previsto dal protocollo, ne ha certificato la guarigione. - ha detto Sessa -  Auguriamo agli altri concittadini, che stanno lottando per combattere questo terribile virus, di rimettersi prontamente. Intanto continuiamo a restare a casa", ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ordinanze e zone: Speranza ha firmato, la Campania da lunedì è rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento