rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Due decessi a Caselle e Salento. Contagiato parroco a Rutino, sacerdoti di Salerno negativi al Covid

Aumentano ancora morti e nuovi casi positivi nel Cilento. Il sindaco di Rutino sul prete positivo: "Non appena siamo venuti a conoscenza, ci siamo attivati immediatamente per fare quanto necessario"

Altri due cittadini affetti dal Covid e residenti nel Cilento, sono purtroppo deceduti. Ieri sera è spirato un 63enne residente a Caselle in Pittari che, però, era già in dialisi. Questa mattina, invece, è spirato un uomo di 60 anni residente a Salento, il quale era risultato positivo al tampone ad inizio novembre.  A causa dell’aggravarsi delle sue condizioni di salute era stato ricoverato in ospedale. Ieri un sacerdote di 51 anni è morto a Perdifumo.

Il caso di Rutino

A Rutino, invece, un sacerdote è risultato positivo al Coronavirus. Domenica scorsa aveva celebrato, comunque, la Santa Messa restando in chiesa per circa un’ora. La notizia ha fatto subito il giro del piccolo comune cilentano. Ma il sindaco Giuseppe Rotolo tranquilla tutti: “Non appena siamo venuti a conoscenza, ci siamo attivati immediatamente per fare quanto necessario. In particolare abbiamo subito ricostruito la catena delle persone che gli si erano avvicinate, informandole immediatamente di quanto ci era stato comunicato; abbiamo invitato queste persona a non uscire e ad attendere che l’Asl si metta in contatto con loro; abbiamo immediatamente comunicato nomi e numeri di telefono all’Asl di quanti si erano avvicinati alla persona risultata positiva; abbiamo altresì preso atto di quanto comunicato dagli interessati e da altri presenti circa il fatto che la persona positiva ha sempre indossato la mascherina disinfettandosi le mani quando necessario.  Confidiamo sull’aiuto di tutti per tenere alta l’attenzione con il buon senso che il momento richiede”.

La parrocchia di Salerno

Una buona notizia arriva dalla parrocchia di San Giuseppe Lavoratore, dove tutti i sacerdoti sono risultati negativi al secondo tampone. “Dunque – scrive il parroco don Natale Scarpitta - dopo questi giorni di autoquarantena cautelativa, a partire da stasera torneremo a presiedere le Sante Messe con la partecipazione dei fedeli. Vi attendiamo! Grazie per l'affetto e la preghiera!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due decessi a Caselle e Salento. Contagiato parroco a Rutino, sacerdoti di Salerno negativi al Covid

SalernoToday è in caricamento