Nuova ordinanza anti-Covid di De Luca: cambiano orari dei locali e jogging

Inasprite le regole anche per il trasporto pubblico. Le aziende dovranno rimodulare l'erogazione dei servizi minimi essenziali "in modo da evitare il sovraffollamento dei mezzi nelle fasce orarie con la maggior presenza di utenti"

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha firmato una nuova ordinanza (la numero 78) per contenere la diffusione del contagio da Covid-19. 

Nuove regole per la movida

La novità principale riguarda i locali della movida: per i ristoranti (compresi pub, vinerie e simili) valgono le disposizioni del Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte. Le attività, quindi, sono consentite fino alla mezzanotte per il servizio al tavolo e fino alle 21 in assenza di servizio al tavolo. Decade lo stop alle 23 previsto dalla precedente ordinanza regionale. Per i bar, le pasticcerie, le gelaterie ed esercizi simili è disposto, dalla domenica al giovedì, l'obbligo di chiusura dalle 23 alle 5 del giorno successivo. Nel weekend (venerdì e sabato) valgono le disposizioni del Dpcm: attività consentite fino alle 24 con servizio al tavolo e fino alle 21 in assenza di servizio al tavolo. Lo svolgimento di sagre, fiere, altre attività o eventi è consentito solo "in forma statica e con postazioni fisse". Le disposizioni hanno validità per un mese, da oggi fino al 13 novembre.

I trasporti

Le aziende di trasporto pubblico locale dovranno rimodulare l'erogazione dei servizi minimi essenziali "in modo da evitare il sovraffollamento dei mezzi di trasporto nelle fasce orarie della giornata in cui si registra la maggior presenza di utenti". In particolare, comunicheranno "i servizi così modulati alla Direzione generale Mobilità della Regione  nonché all'ente titolare del contratto di servizio. Dalla data di comunicazione, il servizio è erogato secondo la nuova rimodulazione, salvo il potere della Direzione Mobilità della Regione  e degli enti titolari di contratto di servizio di disporre modifiche, sulla base di eventuali esigenze di interesse pubblico". Le aziende dovranno dare "la massima diffusione alla nuova programmazione dei servizi essenziali a tutti gli utenti sui propri siti aziendali, alle fermate, alle stazioni e su ogni altro mezzo di comunicazione alle stesse in uso". L'ordinanza demanda alla Direzione generale per la Mobilità "di monitorare i programmi e gli orari del servizio assicurato sul territorio e di proporre ogni eventuale determinazione necessaria al fine del perseguimento delle finalità di contenimento e prevenzione dei rischi di ulteriori contagi”

Lo jogging

La nuova ordinanza limita dalle ore 6 alle 8.30 l'attività di jogging se svolta "sui lungomari, nei parchi pubblici, nei centri storici, e comunque in luoghi non isolati". Negli altri casi il jogging è consentito "senza limiti d'orario, fermi in ogni caso gli obblighi di distanziamento".

L'ordinanza 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

Torna su
SalernoToday è in caricamento