Covid-19, nuove ordinanze restrittive a Cetara e Nocera Superiore

I sindaci dei due comuni prorogano le misure già adottate nei giorni scorsi inerenti le attività delle attività commerciali e degli uffici pubblici

Si stabilizza la situazione epidemiologica nel borgo di cetara, grazie alle misure di contenimento del Covid-19, prontamente adottate dal Comune di Cetara. Ma il sindaco Fortunato della Monica ha ritenuto necessario emanare una nuova ordinanza restrittiva, in cui proroga, fino al prossimo venerdì 20 novembre, la chiusura di chiese, uffici comunali e attività scolastiche.  Proroga di chiusura anche per bar, pub, pizzerie, salvo dove è consentita l’attività di asporto e di consegna a domicilio, fino alle 21. Si conferma anche la chiusura, fino alle 14, dal lunedi al venerdi (sabato fino alle 18), delle attività commerciali, quali salumerie, macellerie, fruttivendoli e pescherie. Domenica chiusura totale. Il mercato settimanale è sospeso fino al 29 novembre. Inoltre, è prevista per questo questo week-end  la chiusura della spiaggia, di Largo Marina e zone limitrofe, per l’intera giornata.  A partire da domani,  sabato 14 novembre, è prevista solo la riapertura delle attività di parrucchieri attività di edilizia pubblica e privata.
 

Il bilancio e i ringraziamenti del sindaco 

Il primo cittadino, risultato ancora positivo al Covid, si mostra cautamente ottimista: “La catena dei contagi sembra essersi fermata, ma tocca fare ancora uno sforzo per porre del tutto un freno a questa pandemia. Restiamo in attesa degli esiti di tutti e 73 tamponi di verifica eseguiti lo scorso lunedì. I primi dati lasciano ben sperare ma, settimana prossima, continuerà lo screening.  Prevedo una situazione di grande miglioramento entro fine settimana prossima”. E aggiunge: “ Se tutto va bene, saremo ben lieti di riaprire il paese con l’accensione delle luminarie natalizie in segno di gioia e speranza, per iniziare a respirare aria di festa. Un ringraziamento va al forte spirito di collaborazione di tutta la cittadinanza e alla sensibilità di tutti gli operatori del settore economico del paese che hanno prontamente accettato le imposizioni adottate dall’amministrazione, necessarie al bene del paese. Continuiamo a rispettare le misure adottare, con il distanziamento sociale, indossando correttamente la mascherina ed il buon senso ce la possiamo fare. Evitiamo di recarci presso abitazioni di familiari o amici, se non per condizioni di comprovata necessità. Ricordiamo che la Protezione Civile di Cetara si è resa disponibile a portare a casa la spesa di beni di prima necessità per coloro che sono impossibilitati ad uscire, a causa della loro positività. Per tutti coloro che devono affrontare la quarantena e non hanno la possibilità di isolarsi nelle proprie abitazioni, sono state messe a disposizione, a titolo gratuito, case vuote e camere di B&B del posto; per poter usufruire anche di questo servizio, è possibile contattare la Protezione Civile al numero 089/9355570. A tutti voi, un in bocca al lupo e i miei più sinceri auguri di pronta guarigione. Spero anche io di tornare presto alla normalità, nel mio amato paese".  

A Nocera Superiore

Un’altra settimana di chiusura al pubblico per gli uffici comunali.  Lo ha stabilito stamane il sindaco di Nocera Superiore, Giovanni Maria Cuofano, con l’ordinanza di proroga del provvedimento adottato lunedì scorso. Resta interdetto, quindi, l’accesso agli Uffici per il pubblico da lunedì 16 a domenica 22 novembre, eccezion fatta per i servizi essenziali, ovvero:  Ufficio di stato civile (esclusivamente per le dichiarazioni di nascita e morte),  Ufficio anagrafe/carte d’identità (esclusivamente per il rinnovo delle carte di identità scadute o smarrite), Ufficio Protocollo (esclusivamente per gli atti in scadenza), Comando Polizia Locale (per comprovati motivi di necessità ed urgenza e previo appuntamento). Il provvedimento di proroga – fanno sapere dal Comune – “è una ulteriore misura cautelativa che si è resa necessaria al fine di contenere e contrastare il contagio, ancor più dopo la positività al Covid-19 accertata per alcuni dipendenti comunali”.  Permane, inoltre, la chiusura e, quindi, il divieto di accesso, per villette comunali e parchi pubblici, come da ordinanza emessa il 15 ottobre scorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento