Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Trasporto pubblico locale: dal 9 luglio, "addio" ai posti a sedere alternati

Per i passeggeri, resta ancora in vigore l’obbligo di indossare le mascherine all’interno dei mezzi pubblici e di igienizzarsi le mani o usare i guanti, ma si potranno occupare tutti i posti disponibili

Al via, da giovedì 9 luglio, il nuovo sistema di gestione del trasporto pubblico locale regionale anti-Covid che interessa autobus, metro e treni. Per i passeggeri, resta ancora in vigore l’obbligo di indossare le mascherine all’interno dei mezzi pubblici e di igienizzarsi le mani o usare i guanti, ma si potranno occupare tutti i posti disponibili, senza più sedute alternate. Tali nuove disposizioni sono previste nell’ordinanza numero 60 della Regione Campania, con gli aggiornamenti delle linee guida per il settore del trasporto.

La decisione

Con la ripresa delle attività economiche, la riapertura degli uffici e il riavvio dell’attività turistica, infatti, c'è stato un aumento dell'utilizzo del servizio di trasporto pubblico locale, con tutti i disagi dell'ultimo periodo legati proprio al numero limitato consentito di passeggeri. Permane, intanto, il divieto di viaggiare per chi presenta sintomi di infezioni respiratorie acute, come anche l'obbligo di prevedere percorsi di entrata e uscita separati, nonchè il ricambio d’aria  e, in caso di locali climatizzati, l'esclusione della funzione di ricircolo dell’aria. L’ordinanza regionale che ha previsto la modifica, in sostanza, ha recepito la richiesta raccolta dalle associazioni di categoria delle aziende di trasporto pubbliche e private, che in una nota del 29 giugno scorso, avevano fatto presente ai vertici regionali le enormi difficoltà economiche con cui si continuava a lavorare con posti dimezzati e, quindi, introiti dimezzati.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico locale: dal 9 luglio, "addio" ai posti a sedere alternati

SalernoToday è in caricamento