Scafati, alunne bendate durante l'interrogazione a distanza: parla il preside

E' quanto accaduto nei giorni scorsi al liceo "Caccioppoli" dove un'insegnante di Latino e Greco ha adottato questa decisione durante una lezione svolta con la didattica a distanza

Foto Ansa

Alunne bendate durante l'interrogazione a distanza per impedire loro di consultare gli appunti. E' quanto accaduto nei giorni scorsi al liceo "Caccioppoli" di Scafati dove un'insegnante di Latino e Greco ha adottato questa decisione durante una lezione svolta con la didattica a distanza. 

La difesa della preside 

"Si trattava di un esempio per dimostrare ai ragazzi che non hanno bisogno di sbirciare" precisa il dirigente scolastico Domenico D'Alessandro, il quale ha già parlato dell'accaduto con la docente; il fatto, riferisce il preside, ha coinvolto due studentesse. Intanto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli ha presentato un'interrogazione all'assessore Lucia Fortini affinchè faccia luce su quanto accaduto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

Torna su
SalernoToday è in caricamento