rotate-mobile
Cronaca Scafati

Covid-19, il Tar riapre le scuole a Scafati: "Ordinanza del sindaco poco dettagliata"

Secondo i giudici "non contiene alcun riferimento a dati sanitari specifici dell'Unità di Crisi regionale o dell'Asl competente su un aggravamento dei contagi nelle scuole o sul nesso fra l'attività didattica in presenza e l'incremento dei casi"

Colpo di scena nella città di Scafati nel giorno della protesta delle mamme davanti al Comune. Il Tar di Salerno, infatti, ha accolto il ricorso presentato da un gruppo di genitori contro l’ordinanza del sindaco Cristoforo Salvati che prevedeva la chiusura delle scuole fino al 20 febbraio prossimo: "L'ordinanza del sindaco di Scafati - scrivono i giudici amministrativi - non contiene alcun riferimento a dati sanitari specifici dell'Unità di Crisi regionale o dell'Asl competente su un aggravamento dei contagi nelle scuole o sul nesso fra l'attività didattica in presenza e l'incremento dei casi".

Il ruolo dei presidi

Il 9 marzo si proseguirà la trattazione collegiale del ricorso in Camera di Consiglio. Ma, al momento, il Tar ha sospeso il provvedimento del primo cittadino, che era stato emesso pochi giorni fa alla luce dell’incremento dei contagi negli istituti scolastici cittadini. Dunque, le classi da domani potranno riaprire anche se i presidi, in base ai contagi già accertati nelle proprie scuole, potranno comunque decidere, in accordo con l'Asl, di proseguire con la didattica a distanza. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, il Tar riapre le scuole a Scafati: "Ordinanza del sindaco poco dettagliata"

SalernoToday è in caricamento