rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Coronavirus, uno studio dell'Unisa rivela: "In Campania osservata la variante spagnola"

Parla il coordinatore del gruppo di lavoro, il Prof. Alessandro Weisz, direttore del Laboratorio e docente del dipartimento di Medicina dell’ateneo di Salerno e del Centro di Ricerca genomica per la Salute

Al Dipartimento di Medicina dell’Università di Salerno, a Baronissi, dal marzo scorso vengono costantemente monitorate le varianti del Coronavirus in Campania. Un gruppo di ricerca del Laboratorio di medicina molecolare e genomica lavora al progetto "Monitoraggio della diffusione e variabilità genomica del virus Covid-19 in Campania mediante tecnologia di sequenziamento genomico NGS", finanziato dalla Regione. La ricerca si basa sulla mappatura genetica sistematica del Sars-CoV-2 e sull’applicazione di tecnologie molecolari per il sequenziamento del genoma virale e dei big data per tracciare le dinamiche di diffusione del virus nella popolazione. 

L'annuncio 

A coordinare il gruppo di lavoro il Prof. Alessandro Weisz, direttore del Laboratorio e docente del dipartimento di Medicina dell’ateneo di Salerno e del Centro di Ricerca genomica per la Salute, che spiega al Corriere della Sera: "Al progetto partecipano esperti di più Dipartimenti delle Università di Salerno, della Campania Vanvitelli e di Napoli Federico II e del Campus Biomedico di Roma, ma il network si sta via via allargando ad altri centri interessati alla nostra ricerca, anche di altre regioni, grazie anche all’attività del capofila del progetto, il Centro di Ricerca Genomica per la Salute".“
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, uno studio dell'Unisa rivela: "In Campania osservata la variante spagnola"

SalernoToday è in caricamento