menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Casalbore

Piazza Casalbore

Covid-19: trasgressioni e "fraintesi" per la Fase 2, l'appello della Protezione Civile

Diversi sono i cittadini che, mossi dalla voglia di uscire di casa, e tranquillizzati dal calo dei contagi del nostro territorio, stanno riprendendo in anticipo le loro abitudini, anche se al momento non risulta ancora consentito

La Fase 2 dell'emergenza Covid-19 è ormai alle porte. Manca poco, infatti, al 4 maggio, data in cui dovrebbe avere inizio la graduale ripresa per l'economia. Tuttavia, diversi sono i cittadini che, mossi dalla voglia di uscire di casa, e tranquillizzati dal calo dei contagi del nostro territorio, stanno riprendendo in anticipo le loro abitudini, anche se al momento non risulta ancora consentito. In primis, sono rispuntate le soste in strada: lo mostrano i nostri scatti (vedi in basso ndr) che ritraggono la situazione di domenica mattina sul Corso, in via Papio ed in piazza Casalbore. Stessi atteggiamenti trasgressivi, come ci segnalano alcuni lettori, sono stati riscontrati anche nella zona orientale e sui rioni collinari. La "fretta" nell'uscire senza validi motivi e, in certi casi, addirittura la sosta sulle panchine cittadine, non mettono solo a rischio sanzione chi ne è responsabile, ma, cosa più grave, mettono a rischio l'intera comunità che potrebbe vedere vanificati gli sforzi di tutti e, quindi, subire una riesplosione del contagio. Va ricordato, infatti, che le misure del distanziamento sociale e delle "uscite limitate" si sono rivelate efficaci per il contenimento della diffusione del Covid-19, come mostrano i dati.

via papio-3

La ripresa e i tempi

La ripresa graduale alla quale ci affacciamo, quindi, dovrà essere caratterizzata da prudenza e da protocolli comportamentali specifici, annunciati anche dal Governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Prima dell'entrata in vigore delle nuove ordinanze e delle relative indicazioni, dunque, risulta insensato esporre se stessi e gli altri a nuovi contatti e possibilità di contagio, ad oggi ridotti solo grazie al rispetto delle misure imposte alla comunità. Comunità che, si spera, presto potrà "risorgere" dalla pandemia. Ma, chiaramente, potrà e dovrà farlo in modo oculato ed attento, imparando a convivere con i rischi a cui si resterà esposti, in ogni caso, fino all'introduzione di un vaccino.

Parla il responsabile dell'Emergenza del Nucleo Comunale della Protezione Civile di Salerno, Mario Sposito:

In linea di massima, i salernitani stanno mantenendo comportamenti corretti, ma c'è una fetta di popolazione restia a comprendere che parlare della fase 2 non autorizza nessuno a trasgredire le norme attualmente in vigore.

E' stato fatto un buon lavoro fino ad ora. L'appello per tutti è di continuare ad essere prudenti e di attendere indicazioni precise sulla fase 2: senza provvedimenti, è prematuro discuterne o addirittura anticipare i tempi con comportamenti e iniziative che rischiano di vanificare i sacrifici di isolamento fatti fino ad oggi dalla maggioranza dei cittadini.

corso vittorio emanuele-4

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento