Covid e anziani, la denuncia della Cgil: "Strage silenziosa"

Franco Tavella, Segretario Generale SPI-CGIL Campania-Napoli, annuncia: "Ci costituiremo parte civile, troppi morti"

"Migliaia di anziani hanno perso la vita in strutture che avrebbero dovuto proteggerli. La generazione che ha ricostruito il nostro Paese dopo la tragedia del fascismo è stata decimata". Franco Tavella, Segretario Generale SPI-CGIL Campania-Napoli, analizza la "strage silenziosa" nelle case di riposo, al tempo del Covid, e annuncia: "Ci costituiremo parte civle".

I dettagli

"E' avvenuto molto spesso a causa di errori, di superficialità, di assenza di protezione, di protocolli non applicati - si legge nella nota - Hanno così perso la vita anziani, operatrici ed operatori sanitari, secondo l’organizzazione mondiale della sanità metà delle vittime per coronavirus nel mondo è costituita da anziani deceduti nelle case di riposo. Il nostro paese non ‘è stato estraneo a questa tendenza ed anche nella nostra regione piu’ di un “focolaio” si è registrato nelle case di cura e di riposo per anziani. Registriamo che in molte Regioni si sono aperte numerose inchieste e che la stessa Regione Campania ha istituito una commissione di accertamento. Auspichiamo che in tempi celeri si possano accertare eventuali responsabilità facendo piena luce su quanto è accaduto. Lo si deve innanzitutto alla memoria degli anziani che ne sono stati vittime ,agli operatori ed alle operatrici sanitarie, alle loro famiglie, lo si deve ai tanti che con abnegazione ed a rischio della propria vita hanno continuato a lavorare in strutture insicure e con protezioni non adeguate. E’ veramente paradossale, inaudito che strutture sanitarie nate per proteggere e curare gli anziani siano diventate la causa della loro morte ,se ciò è successo occorre individuarne errori, disattenzioni ,e responsabilità. Lo SPI CGIL REGIONALE della Campania assume fin d’adesso la determinazione di costituirsi parte civile in eventuali processi che si apriranno. Lo faremo insieme alla struttura nazionale, consapevoli, come ha dichiarato il Segretario Nazionale Ivan Pedretti, che qualcosa non ha funzionato e noi non possiamo e non vogliamo stare a guardare".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento