menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid e scuola, parla De Luca: "Test obbligatori, noi li faremo"

"I giovani e giovanissimi - in molti casi asintomatici - portano il contagio e quindi possono portare il virus in famiglia. La situazione è quindi pericolosa per gli alunni e per le famiglie", ha detto il governatore

"Sono preoccupato sulla riapertura delle scuole a settembre. Tutte la valutazioni scientifiche ci confermano che diversamente a quanto si pensava la fascia giovanile non è esclusa dal Covid-19". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, a margine di un convegno a Napoli. 

I dettagli

I giovani e giovanissimi - in molti casi asintomatici - "portano il contagio e quindi possono portare il virus in famiglia - ha proseguito il governatore - La situazione è quindi pericolosa per gli alunni e per le famiglie. Non so cosa metterà in piedi il governo nazionale, so che viene annunciato uno screening di massa ma dicono che sia su base volontaria. Io penso dovrebbe essere obbligatorio, almeno per i docenti e il personale scolastico. Noi ci prepariamo a fare questo lavoro in piena autonomia per dare serenità alle famiglie e agli studenti".

La situazione contagi

"Dobbiamo tenere alta la guardia non abbiamo situazioni drammatiche ma se ci rilassiamo diventa insostenibile - ha proseguito De Luca - facendo il punto sull'aumento dei casi di covid19 in Campania. Se cominciamo con le cattive abitudini di locali con spettacoli notturni e con assembramenti di centinaia di ragazzi che si scambiano i bicchieri, diventa tutto pericoloso. Seguiamo il contagio ad horas e prendiamo decisioni sulla base di quello che succede. In Campania abbiamo registrato 14 casi: 4 fanno parte di un gruppo di immigrati nel campo di accoglienza di Castel Volturno, tre dei 14 sono un piccolo focolaio a Pisciotta determinato da un contatto di un ragazzo con comitiva di giovani romani a Capri e poi piccole realtà diffuse che non creano problemi. Governiamo la fase di transizione fino a marzo, aprile quando arriva il vaccino e conviviamo con il contagio, se usiamo mascherina e lavaggio mani stiamo tranquilli".

Nuovi casi positivi a Salerno e Scafati


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento