menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La foto che pubblichiamo è di archivio

La foto che pubblichiamo è di archivio

Parrucchiere in casa e feste abusive: nuovi contagi in Cilento

"Noi paghiamo le tasse e restiamo chiusi. Altri, invece, accedono alle abitazioni ed incassano". Il coro di protesta, indirizzato alle istituzioni, si leva altissimo dai saloni di barbieri e parrucchieri, nei centri costieri

Aumentano i positivi al Covid in Cilento e aumentano anche le proteste. "Noi paghiamo le tasse e restiamo chiusi. Altri, invece, accedono alle abitazioni ed incassano". Il coro di protesta, indirizzato alle istituzioni, si leva altissimo dai saloni di barbieri e parrucchieri, nei centri costieri.

I dettagli

Ad Ascea, in particlolare, ci sono oltre venti persone positive al Coronavirus. Il focolaio sarebbe riconducibile ad una serie di contatti domiciliari avvenuti in seguito all'attività di parrucchiera svolta da due persone presso abitazioni. In precedenza, c'erano stati anche contagi dopo una grigliata di carne organizzata nella frazione Mandia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento