Cronaca

Covid e commercio, la protesta dei ristoratori di Salerno: "Ora basta"

Chiedono alle istituzioni di consentire la riapertura immediata delle proprie attività. Solidarietà e vicinanza ai lavoratori dal candidato sindaco civico, appoggiato anche da Fratelli d'Italia, l'avvocato Michele Sarno

Decine di imprenditori, gestori di locali della movida, bar, pub e ristoranti stanno partecipando al corteo di protesta che attraversa Corso Vittorio Emanuele, via dei Mercanti, via Roma, a Salerno. Megafono in pugno, gli imprenditori, che hanno duramente replicato al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, chiedono alle istituzioni di consentire la riapertura immediata delle proprie attività. "Noi paghiamo le tasse e rispettiamo le regole", spiegano.

L'intervento


Solidarietà e vicinanza ai lavoratori dal candidato sindaco civico, appoggiato anche da Fratelli d'Italia, l'avvocato Michele Sarno. Ha dichiarato: "Siamo riuniti per marcare una posizione che non è politica - lo preciso subito - Sono qui da avvocato, nella mia veste professionale, contattato dai ristoratori, a tutela dei diritti dei commercianti. Non si può andare con i palliativi. Bisogna comprendere che questa categoria lavora grazie alle serrande aperte. Se non lavorano e sono malate, queste persone non possono continuare a portare avanti le proprie famiglie. E' arrivato il momento di prendere atto che il Paese non può condannare a morte i suoi cittadini. Lo stato non è... il participio passato del verbo essere ma deve tutelare le comunità". Presente al corteo anche l'altro candidato sindaco Antonio Cammarota.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e commercio, la protesta dei ristoratori di Salerno: "Ora basta"

SalernoToday è in caricamento