Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Covid-19 e posti letto mancanti: reparti stracolmi, l'allarme dei sanitari

La terza ondata dei contagi si sta rivelando più pericolosa e drammatica delle precedenti: da brividi, quanto sta avvenendo negli ultimi giorni

Nonostante dai bollettini ufficiali i posti letti utilizzabili risultino non completamente esauriti, secondo le testimonianze di diversi sanitari del territorio, al momento, non c'è più spazio negli ospedali salernitani e campani per i pazienti Covid-19. Una situazione drammatica che sta interessando tutti i nosocomi della regione. Probabilmente, i posti letti di cui si fa cenno nei report regionali non sono stati ad oggi attivati, nonostante l'emergenza e la necessità, per mancanza di personale sanitario, più volte richiesto ma non ancora ottenuto in Campania.

La denuncia

Vertiginoso l'incremento dei ricoveri negli ultimi giorni che, specie per l'aggressività e la trasmissibilità della variante inglese, sta interessando anche diversi ragazzini. Tra le varie voci ascoltate, quella del dottor Mario Polichetti, segretario della Fials di Salerno che ha confermato la situazione denunciata da alcuni volontari delle associazioni sanitarie, esasperati dalla richiesta di intervento e della impossibilità di accoglienza nei reparti riscontrata nell'ultima settimana. Impossibiltà di accoglienza che comporta, inevitabilmente, mancate diagnosi e cure per i pazienti Covid e di altre patologie, con tutte le tragiche conseguenze del caso.

Parla Polichetti

"C'è una totale occupazione di posti letto, con pazienti che sono in molti casi in condizioni non buone anche perchè arrivano in ospedale troppo tardi.

Il consiglio è quello di consultare gli specialisti in Pneumologia ai primi sintomi per una valutazione, in quanto ritardare la diagnosi e procrastinare l'ospedalizzazione costituisce un pregiudizio serio per la salute".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19 e posti letto mancanti: reparti stracolmi, l'allarme dei sanitari

SalernoToday è in caricamento