rotate-mobile
Cronaca

Don Alfonso Santamaria ricoverato al Ruggi per Covid: Salerno prega per lui

E' lo storico parrocco di Sant'Eustachio, una "istituzione" nel quartiere ma non solo. Il sacerdote 81enne è in terapia sub intensiva. Don Nello Senatore: "Salve Regina a mezzogiorno e Messa con intenzioni di preghiera per lui"

Nella sua vita ha sempre lottato e adesso deve affrontare un'ulteriore prova. Don Alfonso Santamaria è ricoverato al Ruggi per Covid. E' lo storico parrocco di Sant'Eustachio, una "istituzione" nel quartiere ma non solo. Il sacerdote 81enne è in terapia sub intensiva.

La comunità in preghiera

Salerno prega per lui. In parrocchia, a Sant'Eustachio, la Messa delle ore 18 è una lode a Dio per il dono di Don Alfonso: una preghiera incessante, la richiesta di pronta guarigione. Alle ore 12, inoltre, on line per garantire il distanziamento, la comunità recita Salve Regina. "Lo abbiamo monitorato costantemente e poi accompagnato al Ruggi, quando il quadro clinico è peggiorato - spiega Don Nello Senatore, che lo ha assistito insieme a Don Roberto De Angelis - I suoi parenti sono lontani, impossibilitati a raggiungerlo, ma siamo in costante contatto con loro. Adesso ci affidiamo a Dio e speriamo che possa al più presto ridonarcelo in salute". Poi il messaggio alla comunità, attraverso i social: "La situazione di don Alfonso è stabile, i medici sono preoccupati per lo stato compromesso dei polmoni".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Don Alfonso Santamaria ricoverato al Ruggi per Covid: Salerno prega per lui

SalernoToday è in caricamento