menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Dpcm, il Viminale precisa: "Niente multe per le feste in casa"

La direttiva del capo di gabinetto del ministero dell'Interno, Bruno Frattasi, sulle misure del Dpcm 24 ottobre 2020 è stata inviata ai prefetti

Le raccomandazioni finalizzate a non ricevere ospiti in casa e a non spostarsi, "con mezzi di trasporto, pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi" non sono sanzionabili in caso di violazione. Lo chiarisce ai Prefetti e ai presidenti delle Regioni il prefetto Bruno Frattasi, capo di gabinetto del ministro dell'Interno. E ciò perché quelle contenute nel Dpcm del 24 ottobre sono previsioni di contenuto esortativo, formulate in termini di raccomandazione, poiché non correlate a sanzioni. "Intendono sollecitare l'adozione di comportamenti ispirati alla massima prudenza e al senso di responsabilità dei singoli". 

L’altra precisazione

Il Viminale spiega inoltre che "trattandosi di raccomandazione, non occorre che le persone interessate ai suddetti spostamenti siano munite di autodichiarazione. Resta ferma, invece, la necessità di giustificazione degli spostamenti in tutti i casi di limitazioni alla mobilità introdotte con provvedimenti più restrittivi di ambito regionale" (come, per esempio in Sicilia ndr). Anche ricevere ospiti in abitazioni private è una "raccomandazione" finalizzata a prevenire la diffusione del virus, che può essere agevolata da contatti occasionali anche tra familiari non conviventi, ma adeguare i propri comportamenti, anche nella sfera privata, a un principio di massima cautela, è solo una raccomandazione. "Si ribadisce, a beneficio dell'attività degli organi accertatori, che le previsioni del Dpcm esplicitate in forma di raccomandazione non determinano, nel caso di comportamenti difformi, l'irrogazione di sanzioni"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento