Covid-19: Humanitas in ‘zona rossa’ Sant’Antonio Abate, 2 pazienti al Cotugno

Il presidente dell'Humanitas: : “Dopo un periodo di relativa calma, nelle ultime ore stiamo assistendo purtroppo ad un aumento dei contagi e delle necessità di ricovero presso le strutture ospedaliere"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il Corpo Internazionale di Soccorso Humanitas è impegnato, con proprie ambulanze a bio-contenimento e personale altamente specializzato, nell’ambito delle operazioni scaturenti dall’acuirsi dell’emergenza-Covid nella parte del Comune di Sant’Antonio Abate (Napoli) dichiarata ‘zona rossa’ dalle autorità. Nell’ambito di tali operazioni, nella mattinata odierna si sono resi necessari i trasporti di due pazienti  - una anziana ed un uomo di mezza età - affetti da Covid-19 presso l’ospedale specializzato ‘Cotugno’ di Napoli.  

 

Dichiarazione del presidente Roberto Schiavone di Favignana: “Dopo un periodo di relativa calma, nelle ultime ore stiamo assistendo purtroppo ad un aumento dei contagi e delle necessità di ricovero presso le strutture ospedaliere. Probabilmente nelle settimane scorse la popolazione ha improvvidamente ‘abbassato la guardia’ sull’applicazione delle norme anti-contagio”.  
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento