Giovani deridono volontari per annunci Covid: la rabbia del sindaco di Pagani

"Sappiano queste persone che nessun atteggiamento del genere sarà tollerato - ha aggiunto il sindaco - I trasgressori delle regole previste in zonarossa saranno multati e non si guarderà in faccia all'età. Questo non è uno scherzo"

foto archivio

"Mi giungono voci di alcuni giovani che pare abbiano deriso e indirizzato fischi e ingiurie nei confronti della macchina della Protezione Civile. Saremo intransigenti e non guarderemo in faccia a nessuno". Così il sindaco di Pagani, Lello De Prisco, ha commentato quanto è accaduto nella cittadina dell'Agro. La denuncia arriva dalla associazione Papa Charlie e il sindaco ha ringraziato i volontari.

I dettagli

"Sappiano queste persone che nessun atteggiamento del genere sarà tollerato - ha aggiunto il sindaco - I trasgressori delle regole previste in zonarossa saranno multati e non si guarderà in faccia all'età. Questo non è uno scherzo. La salvaguardia della salute cittadina non è uno scherzo. Come massima autorità sanitaria della città, disporrò la massima severità nei confronti di chi con superficialità viene meno alle disposizioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Sangue in strada: accoltellamento a Pastena, fermato un uomo

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento