menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picco di contagi nell'Agro, il sindaco Torquato: “Nessuna zona rossa"

Il sindaco di Nocera Inferiore: "Ad oggi il comune capoluogo ma anche qualche comune della piana del Sele sembra aver dati di gran lunga più preoccupanti dei nostri"

"Sento alcuni colleghi di comuni vicini invocare la zona rossa per le proprie città se non per l'intero agro. Senza voler interferire nelle altrui determinazioni ma come sindaco del Comune su cui insiste  il principale Ospedale della intera area nord della Provincia e sede dei principali uffici di servizio del comprensorio dell'Agro, nonché comune parimenti interessato alla diffusione epidemica invito tutti alla ragionevolezza e alla gestione serrata e coordinata della emergenza sanitaria, come già fatto nella prima fase".

Lo ha precisato il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato. "Non ritengo sussistano al momento le condizioni per invocare una zona rossa per l'Agro. - ha continuato il primo cittadino - Le cui conseguenze sarebbero devastanti per la vita sociale ed economica delle nostre realtà E comunque trattasi di una decisione che andrebbe prima adeguatamente filtrata e vagliata con obiettività e col contributo di tutti i sindaci. Non secondo i titoli di giornale che spesso alla ricerca della notizia distorcono la verità oggettiva. Ad oggi il comune capoluogo ma anche qualche comune della piana del Sele sembra aver dati di gran lunga più preoccupanti dei nostri. Perciò se la situazione desta sicuramente tutta la nostra preoccupata attenzione non deve sfociare nell’allarmismo quotidiano ed indiscriminato. Non dobbiamo minimizzare ma neppure ingigantire".

Infine, l'appello:

L'ASL e la sanità territoriale facciano per bene e per intero la loro parte noi siamo impegnati al loro fianco. Ma valutiamo con misura la reale conseguenza di ogni nostra parola”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ordinanze e zone: Speranza ha firmato, la Campania da lunedì è rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento