Covid-19, il presidente Strianese nel Tavolo nazionale con il Governo

Poi l'appello di Strianese per Pasqua: "Faccio un appello accorato a tutti i cittadini della nostra bellissima provincia: rimaniamo tutti a casa, rigorosamente a casa"

Un nuovo inizio per le Province, ora con ruolo di pari dignità con altri Enti Locali. Ed in particolare, per il presidente di Palazzo Sant'Agostino, Michele Strianese che entra a far parte della Delegazione Nazionale di Enti Locali che si confronterà con il Governo in merito alla cosiddetta “fase 2”. Se​guirà quindi con il Governo tutta la programmazione della fase 2 dell'emergenza epidemiologica da Covid 19. “Sono particolarmente soddisfatto e onorato – ha ammesso il Presidente Strianese – per il mio ruolo in questa task force, composta da 3 rappresentanti delle Regioni, 3 delle Province e 3 dei Comuni, che comporrà con il Governo il Tavolo nazionale che si occuperà di analizzare e affrontare le tematiche relative alla cosiddetta “fase 2”. La delegazione, in cui vengo chiamato a dare il mio contributo, si confronterà con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, con il Ministro della Sanità Roberto Speranza e con il Ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia, in merito alle decisioni fondamentali per il futuro della nostra nazione".

Il Tavolo

Il Tavolo nazionale si è già riunito ieri sera in videoconferenza con il premier Conte e il ministro dei Rapporti con le Regioni, Francesco Boccia, insieme ai componenti di 9 Enti territoriali, cioè 3 Presidenti di Regione, 3 Presidenti di Provincia e 3 Sindaci d' Italia. Si tratta, dunque, di un ruolo molto delicato in questo momento storico, "che mi rende orgoglioso e allo stesso tempo più responsabile e determinato. Voglio ringraziare, per questa nomina, il Presidente della Regione Campania On. Vincenzo De Luca, che tramite la mia persona ha voluto dare voce al nostro territorio provinciale e alla Regione Campania che sta svolgendo la parte del leone in questo difficile momento" ha aggiunto Strianese, ringraziando anche l'onorevole Piero De Luca, che ha combattuto e lavorato in prima persona per ottenere la sua presenza all'interno di questo importante tavolo istituzionale.

L'annuncio

Con la mia presenza al tavolo nazionale la Provincia di Salerno e la Regione Campania potranno incidere sulle scelte nazionali e noi faremo prevalere prima di tutto la difesa della salute pubblica, il rigore per la tutela dei territori e della vita delle persone, cercando di conciliare il tutto con una graduale ripresa della attività economica e sociale.

Strianese, poi, ha colto l'occasione per augurare a tutti i cittadini una buona Pasqua: "Siamo ormai arrivati alle festività pasquali, in particolare ci avviciniamo alle giornate di Pasqua e Pasquetta (12 e 13 Aprile) durante le quali prevediamo purtroppo spostamenti incontrollati di cittadini, forse per acquistare alimenti o per organizzare pranzi e riunioni familiari e di amici, che sono, ricordiamolo di nuovo, assolutamente vietate. Altri probabilmente cercheranno di raggiungere le proprie abitazioni al mare o comunque fare un fine settimana fuori porta. - continua Strianese- Faccio un appello accorato a tutti i cittadini della nostra bellissima provincia: rimaniamo tutti a casa, rigorosamente a casa. Non è questo il momento di spostarsi, di uscire, andando a vanificare tutti gli sforzi fatti fino ad oggi dalla maggioranza di cittadini che hanno rispettato le restrizioni imposte dalla normativa nazionale e regionale. Rischiamo di rendere inutile questo impegno e, insieme, tutto il lavoro delle autorità preposte al monitoraggio sulle misure di contrasto alla diffusione del Covid19, oltre al lavoro delle autorità sanitarie, di quei medici, infermieri e operatori che in prima linea lavorato giorno dopo giorno per curare i contagiati".

L'appello

Insieme ce la faremo e quindi, sempre con le parole del Papa, riflettiamo sui valori di fratellanza e solidarietà. Ora è il momento di non perdere terreno conquistato, la lotta alla diffusione del Coronavirus sta iniziando a dare i primi risultati. Non dobbiamo abbassare la guardia proprio in questi giorni. La Pasqua ci porti a pensare ai veri valori di questo momento.

Pasqua è resurrezione dopo la morte, quindi la vita ritrovata ci conduca ad azioni responsabili per tutti noi e per chi ci sta a fianco, in totale sinergia. Buona Pasqua a tutti da parte mia e di tutta l’Amministrazione provinciale.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento