menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crac Amato, Paolo Del Mese e un avvocato in carcere

La Corte di Cassazione ha disposto il trasferimento in carcere per l'ex deputato e per l'avvocato salernitano: a Salerno il processo inizierà invece l'11 marzo

Paolo Del Mese e un avvocato salernitano devono andare in carcere: la Corte di Cassazione ha accolto la richiesta della procura della Repubblica di Roma confermando il dispositivo del tribunale del riesame. A renderlo noto il Corriere del Mezzogiorno. La decisione è arrivata in mattinata: per l'ex parlamentare e sottosegretario e per l'avvocato salernitano si apriranno quindi le porte del carcere, nell'ambito dell'inchiesta sul crac del pastificio Antonio Amato.

Ora l'attenzione si sposta all'11marzo: è questa infatti la data fissata per l'udienza del processo sul crac del gruppo Amato che vede coinvolti i vertici aziendali, manager e politici, tra cui il consigliere provinciale Antonio Anastasio, di recente tornato in libertà su disposizione della magistratura. Il rinvio è stato dettato da un "legittimo impedimento" manifestato dall'avvocato del patron del pastificio, il cavaliere Giuseppe Amato. Il processo quindi di fatto non è ancora iniziato. Davanti al giudice dovranno sfilare 28 imputati, chiamati "alla sbarra" dal pm Vincenzo Senatore.

Nell'inchiesta condotta della magistratura salernitana sul gruppo Amato sarebbe emersa, secondo l'accusa, una distrazione di beni di 47 milioni di euro e un crac di quasi cento milioni. Le accuse contestate dal pm Senatore vanno dalla bancarotta fraudolenta alla distrazione di beni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento