rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Alfonso Alvarez

Crescent, sopralluogo nel cantiere di piazza della Libertà

Tecnici e consulenti nel cantiere di via Alvarez per decidere sul da farsi in merito ai cedimenti delle scorse settimane: intanto Italia Nostra e Movimento Cinque Stelle ribadiscono il loro "no"

Piazza della Libertà, dopo i cedimenti delle scorse settimane questa mattina è stato effettuato un sopralluogo nel cantiere di via Alvarez dove sono in corso i lavori per la realizzazione della piazza fortemente voluta dal sindaco De Luca: a riferirlo Telecolore. Il pool di esperti, tra i quali anche tecnici del comune, si è recato sul cantiere allo scopo di prendere decisioni sul da farsi. Nei giorni scorsi l'amministrazione aveva inoltre avviato il monitoraggio delle aree situate nelle immediate vicinanze del cantiere: nei pressi di piazza della Libertà si trovano infatti anche le scuole Barra. Sui cedimenti dei pilastri è in corso una indagine da parte della magistratura, indagine avviata nelle scorse settimane: obiettivo della procura è capire cosa abbia determinato i cedimenti e gli avvallamenti nel cantiere.

Sull'argomento è intervenuto il coordinamento cittadino di Movimento Cinque Stelle: "Ci si chiede quanto conti la cittadinanza in questa città e quale interesse persegua l’amministrazione comunale, considerato che qualunque cosa accada, la realizzazione del Crescent, opera privata, sembra avere la priorità su qualunque altra opera pubblica. Il Movimento 5 Stelle di Salerno da sempre ha dichiarato e in questa circostanza conferma con forza - si legge in una nota del movimento grillino - la propria contrarietà alla costruzione dell’opera, gigantesca, inutile, sproporzionata e destinata a non avere alcuna ricaduta positiva sul destino della città di Salerno. Ultimo, ma non meno importante, è l’aspetto idrogeologico dell’area di S. Teresa. Ci chiediamo a cosa sia dovuto il cedimento di parte piazza della Libertà: ai lavori del Crescent? Ad errori di progettazione? Ad errori di esecuzione?".

Sui cedimenti si è espressa anche la sezione salernitana dell'associazione ambientalista Italia Nostra: "Perché il comune non interviene per sospendere i lavori in modo da individuare le cause dei crolli e così tranquillizzarsi sulla fattibilità dell’opera? A questo punto è importante che tutti i liberi cittadini esercitino un ruolo di controllo sull’area, è però necessario che gli enti di governo del territorio intervengano immediatamente per impedire la realizzazione l’ecomostro”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescent, sopralluogo nel cantiere di piazza della Libertà

SalernoToday è in caricamento