rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Caso Crescent, De Luca: "Ora basta: quereleremo chi ci diffama"

Sempre oggi, intanto, il sindaco su Radio Alfa si è soffermato anche sulla singolare iniziativa del Comitato Irno-Cittadella che ha aperto una pagina Fb chiamata "tolleranza zero"

"La  sentenza  del consiglio di Stato ci ha dato ragione sul 90% della procedura amministrativa, ovvero sugli aspetti urbanistici, dei lavori pubblici, demaniali, idrogeologici, sismici. Il solo rilievo è un difetto di motivazione sulla parte paesaggistica". A ribadirlo su Facebook il sindaco e vice ministro Vincenzo De Luca. "Dovremo solo integrare tale motivazione e completare così l'iter amministrativo mandando avanti tutto: Crescent, piazza e parcheggio. Su questa vicenda non esiste un tutti contro tutti, semplicemente ci sono non più di dieci persone che cercano di danneggiare la città di Salerno ed il suo futuro. Stiamo parlando solo di fumo, di confusione e di qualcosa di più pericoloso, che cercheremo di individuare e di colpire: sono tentativi di vera e propria intimidazione nei confronti di funzionari pubblici. Segnaleremo questa campagna di aggressione all'Autorità Giudiziaria". Il Primo cittadino, dunque, annuncia battaglia, sottolineando come una grande comunità non possa "sottostare al ricatto di poche persone o di una associazione: è arrivato il momento di farla finita", ha sbottato.

Il sindaco pensa, quindi, ad una denuncia-querela nei confronti dei rappresentanti di comitati ed associazioni, che hanno promosso azioni e pressioni indebite nei confronti di pubblici funzionari. "Tali atti, iniziative e pressioni costituiscono una indebita interferenza nello svolgimento dell’ordinaria attività amministrativa ed una illegittima intimidazione agli organi dell’Amministrazione Comunale obbligati per legge a dare esecuzione alla sentenza 6223/2013 del Consiglio di Stato", si legge da una nota del Comune. De Luca, inoltre, si riserva anche di agire per il risarcimento dei danni connessi all’azione denigratoria e diffamatoria, mirata a mistificare la realtà, diffondendo notizie erronee rispetto alla legittimità dell’attività dell’Ente, verificata con la suddetta sentenza del CdS.

Sempre oggi, intanto, il sindaco su Radio Alfa si è soffermato anche sulla singolare iniziativa del Comitato Irno-Cittadella che ha aperto una pagina Fb chiamata "tolleranza zero" su cui i salernitani potranno pubblicare le foto delle auto in doppia o terza fila, o sui posti dei diversamente abili.  Ha espresso soddisfazione De Luca secondo cui, se si eliminassero le auto in doppia o terza fila da Mercatello fin sotto al Comune, Salerno non avrebbe più problemi di traffico.

Allegati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Crescent, De Luca: "Ora basta: quereleremo chi ci diffama"

SalernoToday è in caricamento