menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il crescent

Il crescent

Crescent: il Tribunale dissequestra il cantiere

I giudici hanno accolto la richiesta di dissequestro presentata dalla Crescent Spa nello scorso dicembre vincolando, però, il provvedimento al pagamento degli oneri di urbanizzazione da parte dei costruttori

Il Crescent è stato dissequestrato. I giuidici della seconda sezione penale, infatti, hanno accolto la richiesta di dissequestro presentata dalla Crescent Spa. Il provvedimento è condizionato, però, al rilascio dei permessi a costruire, al pagamento della prima rata degli oneri di urbanizzazione ed alla formalizzazione della fideiussione.

L'accordo con il Comune ha quantificato in 6 milioni di euro il costo della piazza da caricare sui costruttori che si sono impegnati a pagarne uno subito e impegnandosi, attraverso una polizza fideiussoria, a pagare anche gli altri 5. Per il Riesame le nuove autorizzazioni della Soprintendenza concesse l'anno scorso sono sufficienti per superare le esigenze cautelari per il profilo paesaggistico. A breve il cantiere del Crescent, quindi, potrebbe tornare nuovamente operativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento