rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Crescent, Figli delle Chiancherelle e Italia Nostra al premier Renzi: "Che non venga sbloccato"

A Matteo Renzi, impegnato nella realizzazione del pacchetto di misure denominato Sblocca Italia, le associazioni hanno anche trasmesso tutta la documentazione giudiziaria relativa alla vicenda

“Siamo certi che non vorrà legare il nome del Suo Governo alla peggiore speculazione edilizia mai perpetrata nella nostra città”: è quanto Italia Nostra ed I Figli delle Chiancarelle hanno scritto al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, allegando un dossier relativo alla vicenda Crescent.

A Matteo Renzi, impegnato nella realizzazione del pacchetto di misure denominato Sblocca Italia, le associazioni hanno anche trasmesso tutta la documentazione giudiziaria relativa alla vicenda. "Sembra secondo quanto documentato dalla stampa locale, che il sindaco di Salerno abbia chiesto di inserire tra le opere da sbloccare anche quel mega condominio privato e l’annessa piazza della Libertà, la cui mancata realizzazione, più che alla cosiddetta palude burocratica, è da ascrivere alle violazioni di legge perpetrate, agli errori costruttivi e ai danni paesaggistici, attualmente al vaglio dell’Autorità Giudiziaria Penale”, hanno sottolineato Italia Nostra e Figli delle Chiancarelle che hanno mandato al Presidente del Consiglio anche l’appello sottoscritto da 48 intellettuali del panorama nazionale a tutela del paesaggio della città di Salerno.

Leggi>>>Lettera a Renzi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescent, Figli delle Chiancherelle e Italia Nostra al premier Renzi: "Che non venga sbloccato"

SalernoToday è in caricamento