Crescent Salerno bloccato, Michele Buonomo: "Legambiente critica verso il Crescent"

Il presidente regionale di Legambiente si esprime sulla sospensione dei lavori del Crescent da parte del Consiglio di Stato

Michele Buonomo

La sentenza del Consiglio di Stato che ha sospeso i lavori di costruzione del Crescent Salerno ha scatenato, come era prevedibile, una moltitudine di reazioni e commenti, da parte di associazioni, partiti, istituzioni e gruppi. Sulla questione è intervenuto anche il presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo: "La nostra associazione è stata sempre molto critica nei confronti del Crescent - ha dichiarato l'esponente regionale di Legambiente a Salerno Today - abbiamo espresso le nostre perplessità in quanto, come associazione, siamo stati e siamo sempre contrari a costruzioni del genere". Buonomo precisa: "C'è stato un momento in cui il nostro circolo salernitano era possibilista sul Crescent, ma poi è emersa la nostra linea critica e contraria".

Buonomo prosegue: "Le nostre perplessità sono legate al fatto che il Crescent rappresenterebbe una sorta di barriera tra Salerno e la costiera e il mare". La posizione dell'associazione del cigno verde è quindi sulla stessa lunghezza d'onda della sentenza del Consiglio di Stato: "Non entriamo nel merito, ma come Legambiente siamo critici nei confronti del Crescent. Tra l'altro - conclude Buonomo - anche il nostro ex presidente nazionale Roberto Della Seta, senatore del Pd, si è espresso in maniera contraria al Crescent, così come il senatore Francesco Ferrante".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due esponenti del Pd, in merito al Crescent, si erano così espressi: "Il Crescent nasce da un'idea anacronistica di recupero urbanistico, che privilegia le grandi opere sulla manutenzione e il miglioramento dei tessuti esistenti. Salerno in questi anni ha beneficiato di iniziative importanti del sindaco De Luca che vanno in questo senso, nel caso in questione ha imboccato una via diversa e, noi riteniamo, sbagliata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento