rotate-mobile
Cronaca

Crescent, Italia Nostra sull'udienza del 20 febbraio: "Attendiamo conferme dal Tar"

Raffaella Di Leo: "Il Tar non potrà che confermare la illegittimità anche del permesso di costruire del settore 1, per illegittimità delle autorizzazioni paesaggistiche sull’intero Pua"

Punta i riflettori sull'udienza del 20 febbraio, al vaglio del Tar Salerno, Italia Nostra: "Dopo l’annullamento da parte del Consiglio di Stato delle autorizzazioni paesaggistiche sul piano attuativo di Santa Teresa e sul progetto del Crescent, anche il Tar Salerno dovrà uniformarsi alla sentenza del Consiglio di Stato. Come si ricorderà, il Tar ed il consiglio di Stato avevano da tempo bloccato il settore 1, che non è mai stato realizzato fuori terra", spiega Raffaella Di Leo.

"Il Tar non potrà che confermare la illegittimità anche del permesso di costruire del settore 1, per illegittimità delle autorizzazioni paesaggistiche sull’intero Pua: senza tale settore, quindi, il Crescent non potrà mai essere conforme a quanto progettato da Bofill. Ci si attende questa volta una presa di posizione chiara da parte del Tar Salerno, per evitare la compromissione ulteriore dell’area paesaggisticamente vincolata", hanno concluso gli ambientalisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescent, Italia Nostra sull'udienza del 20 febbraio: "Attendiamo conferme dal Tar"

SalernoToday è in caricamento