rotate-mobile
Cronaca

Crescent, i Verdi bocciano il cantiere: "Solo abusi e danni all'ambiente"

Boccia critica il Comune sulle politiche ambientali: "Chi doveva far prevalere i diritti dei cittadini a tutela dell'ambiente è passato ufficialmente alla corte di De Luca"

In attesa che arrivi il parere della Soprintendenza in merito alla costruzione del Crescent, sullo scottante argomento, che riguarda una delle opere più grandi della città, intervengono l'esponente regionale dei Verdi Vincenzo Peretti ed il referente provinciale di Salerno Flavio Boccia, i quali da mesi "denunciano sui media ed alle autorità competenti i continui abusi a danno dell'ambiente". Boccia, in particolare, da tempo si è sempre dichiarato contrario al Crescent ed alle politiche ambientali dell'amministrazione comunale, che - secondo lui - "ha pensato solo a cementificare, portando il capoluogo salernitano agli ultimi posti in Italia per tutela ambientale". 

Poi annuncia: "Seguiremo l'iter della Soprintendenza in maniera approfondita, sperando che non siano di nuovo tutti in ferie". Infine Boccia lancia una stoccata al Comune: "Da anni l'assessorato all'ambiente non ha tutelato ed ha chiuso l'occhio contro questi veri e propri abusi, insieme a quelli delle Fonderie Pisano, dell'amianto a Brignano ecc. Non a caso chi doveva far prevalere i diritti dei cittadini a tutela dell'ambiente è passato ufficialmente alla corte di De Luca".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescent, i Verdi bocciano il cantiere: "Solo abusi e danni all'ambiente"

SalernoToday è in caricamento