menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Crozza-De Luca

Crozza-De Luca

Nuovo show di Crozza-De Luca: "Gli idranti? Usati dai manifestanti per la doccia"

Nel consueto appuntamento televisivo su LA7 il comico genovese ha nuovamente imitato il governatore della Campania. Diverse le tematiche affrontate: dall'inchiesta su Piazza della Libertà al futuro della Reggia di Caserta

Maurizio Crozza è tornato ad indossare, venerdì sera, i panni di Vincenzo De Luca nel Paese delle Meraviglie su La7. Diverse le tematiche affrontate dal comico genovese, dalle nuove indagini della Procura della Repubblica di Salerno aperte nei confronti del governatore della Campania e relative a Piazza della Libertà al futuro della Reggia di Caserta. Il primo “attacco” ironico è rivolto ai giudici salernitani che indagano su di lui: “La parola doccia è incomprensibile per i giudici di Salerno i quali sono soliti lavarsi strofinandosi sulla pelle nuda le alghe del golfo”. E ancora: “Ricordiamo al pubblico che la Procura è idiotrofa. Per idiotrofia – spiega -  si intende l’usanza di cibarsi dell’appartenenti alla propria specie. Lei non sa che il sabato e la domenica nella Procura di Salerno si allestiscono barbeque su cui i giudici più anziani si sdraiano nudi cosparsi d’olio per sfamare i loro colleghi più giovani. Le mi parla di questa procuretta con il sorrisetto sulle marche da bollo”

Inevitabile per Crocca un commento alla De Luca su Piazza Libertà: “Prima di me a Salerno non solo non c’era solo la piazza, ma neanche la libertà in quanto concetto  esistenziale. Lei – dice all’intervistatore - non ha idea di cos’era Salerno senza libertà di azione e pensiero. Per pensare una cosa bisognava fare domanda in carta bollata al Comune”.Poi si sofferma sui manifestanti di Bagnoli che, pochi giorni fa hanno contestato duramente il premier Renzi durante la sua visita a Napoli: “Manifestanti detti squatter conosciuti anche come contestatori. La polizia ha usato gli idranti e quelli hanno preso lo shampo e il bagno schiuma e si sono fatti la doccia coi soldi pubblici! Ste nutrie su due zampe, che vergogna! Bastava fare come a Singapore,  dove chi manifesta lo obbligano a fare la raccolta differenziata. Ma in qualità di cassonetto: si inizia con l’umido, ma ai recidivi tocca il vetro e lei credo possa immaginare da dove infilano le bottiglie e sappia che a Singapore in casa si beve con le damigiane

Infine il comico si è soffermato sulla volontà del vero governatore di portare in estate la grande lirica alla Reggia di Caserta trasformandola in un’Arena di Verona del Sud: “Arena detta di Verona, un Colosseo di serie B,  un palasport senza neanche il tettuccio sulla testa. Nulla in confronto alla maestosità della Reggia di Caserta. Alla Reggia di Caserta ci hanno girato Guerre Stellari. All’Arena di Verona al massimo ci possono girare l’Arena di Giletti… Certo che purtroppo anche la Reggia di Caserta ha i suoi problemi” Il riferimento è ai dipendenti? “Ma no – risponde all’intervistatore -  quelle sono piccolezze, robette. Cinciscaglie. Il problema vero è che la meraviglia del luogo è tale che Madama Butterfly alla fine dell’opera non vorrà più suicidarsi diretta dal maestro Pappano, io già me la immagino, questa geisha giapponese intenta ore e ore a commentare cantando gli stucchi e le fioriere della Reggia. Col pubblico che rumoreggia: ‘sta cazzo di giapponese nun vuole morì”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento