menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporti, il Cstp ammesso alla procedura di amministrazione straordinaria

Il liquidatore Santocchio: "Siamo pienamente soddisfatti. Questa decisione esorcizza di fatto il rischio di fallimento dell'azienda di trasporto pubblico locale"

Con decreto emesso questa mattina la III Sezione civile del Tribunale di Salerno presieduta da Salvatore Russo ha ammesso la Cstp – Azienda della Mobilità – S.p.A. in liquidazione alla procedura di amministrazione straordinaria recependo le conclusioni della relazione depositata dal Commissario giudiziale prof. Raimondo Pasquino il 12 settembre scorso e ratificando il parere favorevole espresso dal Ministero dello Sviluppo economico ai sensi del’art.29 D.Lgs. 270/1999.

Nel decreto si dispone che la gestione della società sia affidata al Commissario giudiziale Raimondo Pasquino sino alla nomina del Commissario Straordinario cui spetterà, per i prossimi due anni, la gestione dell’impresa e l’amministrazione dei beni della società ammessa alla procedura.Il decreto emesso questa mattina dal tribunale di Salerno sarà trasmesso entro tre giorni al Ministero dello Sviluppo Economico che, nei successivi cinque giorni, nominerà con decreto uno o tre commissari straordinari. 

“Siamo pienamente soddisfatti – ha dichiarato il liquidatore Mario Santocchio – L’ammissione della CstpS.p.A. alla procedura di amministrazione straordinaria esorcizza di fatto il rischio di fallimento dell’azienda. Un rischio che incombeva come un macigno sul destino di questa società e che , grazie al lavoro di tutti, siamo riusciti ad evitare. Abbiamo sempre sostenuto che la Cstp avesse tutte le carte in regola per superare questa fase di crisi e che ci fossero tutte le condizioni per il recupero di un equilibrio economico attraverso l’attuazione di un programma di ristrutturazione economica e finanziaria. I giudici della III Sezione, che ringrazio per la professionalità ed il senso di responsabilità, hanno condiviso questa nostra convinzione ritenendo che l’ammissione della Società alla procedura dell’amministrazione giudiziaria possa rappresentare non solo l’unica alternativa alla procedura fallimentare ma soprattutto una preziosa opportunità per la salvaguardia del complesso aziendale e produttivo della Cstpe dei livelli occupazionali. Al commissario giudiziale Raimondo Pasquino, cui sarà affidata la gestione dell’azienda, vanno i miei più sinceri auguri ed un particolare in bocca al lupo per un sereno e proficuo lavoro.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento