Cronaca

Maltempo a Salerno e provincia: danni e disagi, cimiteri e strade chiuse

A Salerno città, dramma sfiorato sul lungomare di Torrione, dove un albero è caduto, sradicato dal vento, rischiando di colpire un'auto in corsa. Provvedimenti dei sindaci a Cava, Sarno e Nocera

Castel San Giorgio - foto di Antonio Capuano

Danni e disagi, in provincia di Salerno, per la tempesta di acqua e vento che si è abbattuta sul nostro territorio, come annunciato dall'allerta meteo divulgata dalla Protezione Civile.

I pericoli

A Salerno città, dramma sfiorato sul lungomare di Torrione, dove un albero è caduto, sradicato dal vento, rischiando di colpire un'auto in corsa che, tuttavia, nonostante l'asfalto viscido per la pioggia, è riuscita ad evitare l'arbusto. Numerose, in tutto il territorio, le richieste di aiuto ai vigili del fuoco per allagamenti e tombini saltati. A Positano, dei fulmini hanno danneggiato il campanile della chiesa. Smottamento, poi, per le scariche d'acqua, sulla Strada Provinciale 1 Ravello-Tramonti, sul fronte montano interessato dai lavori di mitigazione del rischio idrogeologico, in località Passo. Situazione non migliore nella Valle dell'Irno, precisamente a Baronissi, dove protezione civile e vigili del fuoco sono al lavoro per via di alcuni alberi sradicati dal vento. Ed in Cilento, spettacolare tromba marina a largo di San Mauro.

76693234_10219934649540345_152237430794092544_n-3

Nocera allagata: il video

I provvedimenti

Intanto, nell'Agro, a Nocera Inferiore è stata disposta dal sindaco Manlio Torquato l'evacuazione dei cittadini residenti nelle fasce pedemontane per la comunicazione della sala Soru Campania di classe di rischio I per l'allarme pericolo alluvioni e classe VI per fenomeni di colate di fango. A Sarno, inoltre, il cimitero oggi resta chiuso: il sindaco Giuseppe Canfora, per precauzione, ha disposto il divieto di transitare in aree pubbliche e parchi in cui siano presenti alberi. A Cava de' Tirreni, ancora, via Gaetano Cinque resta chiusa al transito pedonale e veicolare dalle 23 di ieri, per 25 ore. Colata di fango, infine, a Castel San Giorgio dove i detriti provenienti dalla montagna hanno raggiunto le abitazioni.

Le raccomandazioni

Per tutti i cittadini, fino alla mezzanotte di oggi (orario in cui l'allerta dovrebbe terminare ndr), si raccomanda prudenza negli spostamenti, evitando, per quanto possibile i sottopassi ed assicurando stabilmente o rimuovendo da finestre e balconi elementi mobili, coperture, strutture provvisorie o, qualsiasi oggetto che possa essere portato via dal vento. Sconsigliabile, infine, sostare in locali sotto il livello della strada e seminterrati ed avvicinarsi a corsi d'acqua.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo a Salerno e provincia: danni e disagi, cimiteri e strade chiuse

SalernoToday è in caricamento