menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atti vandalici alla scuola "Abbagnano": i bambini chiedono aiuto alle aziende

L'appello dei piccoli: "Cari presidenti e direttori e capi di importanti aziende ci potete per caso aiutare a far risplendere la nostra scuola?"

Quello di ieri, è stato solo il terzo della serie di atti vandalici subiti dalla scuola “Nicola Abbagnano” di via Cesare Battisti a Salerno. Mentre i genitori degli alunni si mobilitano per rifornire la scuola degli innumerevoli materiali danneggiati, i bambini si rimboccano a loro volta le maniche, scrivendo una lettera per tutti i presidenti e i responsabili di aziende e società sportive salernitane e non solo.

Prime a ricevere l'appello dei piccoli, la Salernitana Calcio, la Centrale del Latte di Salerno, l'Aci di Salerno, la Paravia Ascensori, la Casa Editrice Avagliano, la Pisano Ascensori. E poi anche il Coni di Salerno, la Salerno Energia e il Gruppo Gallozzi. "Cari presidenti, mi chiamo Giuliano, ho otto anni e sono un alunno della scuola elementare Nicola Abbagnano - scrive un bambino sulla letteriana - vi scrivo insieme a mia sorella Valeria che frequenta la prima elementare, ad una mia compagna di classe che si chiama Rosa Pia e ad altri amici che frequentano la stessa scuola. Ci troviamo a casa mia e i miei genitori e gli altri stanno discutendo di quello che è successo lunedì nella nostra scuola: per la terza volta in un mese sono entrati i ladri ed hanno rotto tutto. Oggi la scuola è stata chiusa e per due giorni saremo costretti ad andare a fare lezione in un'altra scuola di pomeriggio".

"...A causa ti tutti questi furti che i ladri hanno fatto ormai ci sono rimasti solo i muri, i banchi, le sedie e le lavagne poi non abbiamo più nulla - si legge ancora sulla lettera - Cari presidenti e direttori e capi di importanti aziende ci potete per caso aiutare a far risplendere la nostra scuola? Non ci serve molto, basta poco. Con un piccolo aiuto da parte di tutti la nostra scuola potrà tornare ad essere bella come una volta".

Chiedono computer, stampanti "anche vecchie ma che stampino",una fotocopiatrice, un fax, una televisione, degli estintori, libri per fare una biblioteca, carta igienica, palloni, cerchi, palline, e altre attrezzature per la palestra, i bambini: "Abbiamo bisogno anche di altre cose, come le telecamere per evitare che i ladri vengano un'altra volta, dei cestini per raccogliere i rifiuti differenziati, di colori e fogli per i bambini dell'asilo, e di altre cose che non ci ricordiamo, ma che i nostri genitori vi possono dire. Comunque, se per caso ci volete aiutare potete telefonare a loro che vi spiegano meglio la situazione", conclude Giuliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento