Cronaca

Aumentano le famiglie povere a Salerno: i dati della Caritas

Lo scorso anno (2017) sono state ben 3471 le persone che hanno chiesto il sostegno dell’associazione di volontariato

Aumentano le famiglie salernitane povere che si rivolgono ai diciannove centri d’ascolto e agli sportelli della Caritas diocesana per chiedere aiuto. Non solo per mangiare, ma anche per pagare le bollette e l’affitto della propria abitazione.

Il report

E’ quanto emerge dai dati forniti dalla Caritas di Salerno guidata da don Marco Russo. Lo scorso anno (2017) sono state ben 3471 le persone che hanno chiesto il sostegno dell’associazione di volontariato. Di queste, gli italiani sono 2.494 (il 72%), gli stranieri 977 (28%). I richiedenti sono soprattutto donne, 1954 contro 1517, il 56% contro il 44%. La fascia d’età più bisognosa d’aiuto è quella che va dai 31 ai 50 anni, rappresentata dal 53% dei richiedenti. Ma uno su cinque ha tra i 51 ai 60 anni. La famiglia diventa causa di povertà: il 45% degli utenti è coniugato, il 14% separato o divorziato, il 33% è single. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano le famiglie povere a Salerno: i dati della Caritas

SalernoToday è in caricamento