menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dati choc sull'edilizia: 4600 istituti in aree a rischio sismico

Gerardo Lombardi lancia l'allarme: "L’88% del patrimonio edilizio storico è in zone a rischio sismico o idrogeologico con una popolazione italiana esposta di circa il 78%"

L’88% del patrimonio edilizio storico è in zone a rischio sismico o idrogeologico con una popolazione italiana esposta di circa il 78%. “Sono numeri che ci dicono il come siamo dinanzi ad una emergenza nazionale” denuncia Gerardo Lombardi, coordinatore della Commissione Protezione Civile dell’Ordine dei Geologi della Campania. Il quadro non è diverso per gli edifici pubblici definiti strategici . Proprio la Campania “ha un importante numero di edifici scolastici - fa sapere Lombardi - nelle aree potenzialmente ad elevato rischio sismico. Ben 4600 scuole si trovano in queste zone. C’è l’esigenza di adeguarle alle norme antisismiche e soprattutto di informare il cittadino. Manca l’informazione , manca la cultura della prevenzione”. 

Il 6 settembre l'Ordine dei Geologi della Campania aderirà alla Giornata Nazonale sui Geo – Rischi voluta dal Consiglio Nazionale dei Geologi con manifestazioni ed iniziative nelle piazze.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento