menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto archivio

foto archivio

"Sono vivo grazie ai soccorritori": 27enne salvato dai medici dopo l'incidente

Il padre di Davide Petraglia, attraverso una lettera di ringraziamento, firmata e resa pubblica, ha deciso di ringraziare i medici di Vallo della Lucania e di Napoli che hanno salvato la vita al figlio

L'incidente stradale del 30 agosto scorso è solo un lontano ricordo. Il padre di Davide Petraglia, attraverso una lettera di ringraziamento, firmata e resa pubblica, ha deciso di ringraziare i medici di Vallo della Lucania e di Napoli che hanno salvato la vita al figlio, il 27enne rimasto coinvolto in uno scontro veritficatosi sulla Strada Cilentana, tra Vallo della Lucania e Vallo Scalo.

La lettera

“Ringrazio prima di tutti Ferdinando Guarracino, vigile del fuoco discontinuo ad Asti e Salerno, mio genero e cognato di Davide che primo fra tutti, trovandosi a passare per caso sul luogo dell’incidente, proprio pochi attimi dopo l’accaduto, si è prodigato senza sosta e senza timore alcuno nel districare, come sanno fare i vigili del fuoco, il corpo di Davide dalle lamiere - racconta Pasquale Petraglia a Infocilento -  All'ospedale San Luca, grazie ai medici, i dottori De Luca, Cammarota e Bosco, Davide è riuscito a salvarsi. Tutti i medici dell'ospedale Cardarelli di Napoli, in primis la dottoressa De Cristoforo, nonché il dottore Festa, hanno fatto i complimenti allo staff vallese che ha operato il primo intervento al San Luca".

La riabilitazione

Adesso il giovane si trova al Campolongo Hospital e sta completando il percorso riabilitativo presso la struttura di Eboli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento