Dalla "democrazia a rischio", ai contagi, alla scuola, fino alle card per i vaccinati: parla De Luca

"Dobbiamo aspettare l'ultima settimana di gennaio per fare il punto della situazione epidemiologica dopo le festività natalizie e poi decideremo": ha annunciato De Luca

Dai "quattro deliquenti che occupavano le stanze dei parlamentari", alla democrazia e alla sua fase "di grande stanchezza", fino a ricordare gli elogi di Matteo Salvini e Beppe Grillo a Trump quando fu eletto, il Governatore della Campania Vincenzo De Luca ha aperto la sua consueta diretta Facebook sullo "sconvolgente colpo di stato negli Usa". "La prima lezione che dobbiamo trarre è che l'epoca della demagogia e della violenza deve finire perchè porta al collasso le democrazie. Una lezione anche per le classi dirigenti: se questi fenomeni sono emersi è anche per la pochezza delle classi dirigenti stesse, in tanti casi opportunistiche e vili. La democrazia per vivere deve avere semplicità ed efficienza, le parole della politica in Occidente hanno perso qualunque significato. Servono i fatti", ha tuonato De Luca puntando il dito contro la lacuna burocratica che regna anche in Italia, dove le classi dirigenti sono rappresentate "da produzioni di parole". "Sarebbe un disastro per il mondo libero, la crisi drammatica del mondo americano", ha concluso il presidente preoccupato per le sorti della democrazia.

De Luca sull'epidemia

"Stamattina abbiamo avuto un episodio drammatico all'ospedale del Mare: un crollo enorme nel parcheggio, con 3 o 4 auto che sono precipitate, ma per fortuna non c'è stato nessun ferito. Ci sarà una sospensione per le attività del Covid Center: lì avevamo sei ospiti che sono stati sgomberati in attesa del ripristino dei servizi idrici ed elettrici.

In questi due o tre mesi, nonostante l'aggressione sciacallesca, la Campania ha retto bene, grazie alle scelte coraggiose e rigorose per salvare la nostra regione.

Entro la fine del mese di gennaio, effettueremo una verifica epidemiologica: dobbiamo aspettare 15-20 giorni e quindi nell'ultima settimana di gennaio conosceremo la situazione dopo le feste e prenderemo decisioni su scuola, mobilità eccetera. Per il momento chiediamo prudenza massima: non condivido la linea del Governo Italiano che sceglie le mezze misure, prolungando l'epidemia e mandando i cittadini al manicomio, con idiozie che nessuno è in grado di controllare. E' meglio prendere misure chiare e semplici.

Io sono per avere un unico colore per tutta italia fino a fine gennaio: mi permetto di suggerire al Governo che, anzichè avere una quantità enorme di misure "mezze mezze", è giusto optare per misure semplici, uguali per tutti fino a fine gennaio, per capire la situazione dopo il periodo festivo. C'è già una ripresa di epidemia".

Vaccinazioni e card

Ha puntato i riflettori sulla complessità della gestione del vaccino anti-Covid che deve essere conservato a meno 80 gradi e che può essere scongelato e usato entro 2 ore e che prevede due somministrazioni. Circa il secondo vaccino Moderna, De Luca ha fatto sapere che arriverà "in dosi rilevanti non prima di un mese e mezzo o due mesi". In italia, dovranno essere vaccinati oltre 64 milioni di cittadini: "Si tratta di una sfida gigantesca, mai vista in italia e nel mondo. Dal 31 dicembre in Campania è iniziata la campagna in Campania, mentre il 27 era una giornata dimostrativa e di propaganda, per contrastare no vax, false notizie e voci sulla pericolosità del vaccino". Poi una battuta: "Avete il Governatore che ha fatto da cavia: attendiamo la seconda somministrazione e se resterò in questa valle di lacrime a calpestare prati fioriti, allora potrete farvi il vaccino in tranquilità- scherza il Governatore-  Se non vi sentite tranquilli, aspettate un'altra settimana e, se non me ne vado al Creatore, procedete. Scherzi a parte, a parte un po' di stordimento e qualche lieve fastidio, con il vaccino non succede niente", ha assicurato De Luca che ha anche ricordato come in Campania un primo obiettivo da raggiungere possa essere quello dei 4 milioni e 200mila vaccini. "Se noi facciamo 20mila vaccini al giorno, raddoppiando la cifra attuale, noi arriviamo a 600mila vaccini al mese per avere a 4 milioni e 200 in estate, ma dobbiamo fare la doppia vaccinazione. Arriviamo quindi a novembre e dicembre per completare la campagna di vaccinazione. E' una sfida terribile per tutto il 2021: vi prego di aiutarci, manteniamo comportamenti rigorosi, non ci rilassiamo e non dimentichiamo mascherina, lavaggio delle mani, e il non assembramento, sempre", ha concluso De Luca. Dunque, l'annuncio: "In Campania, dopo la seconda somministrazione, ai vaccinati daremo una card da poter usare al cinema, nei luoghi pubblici per una questione di maggiore tranquillità".

Scuola e trasporti

"Sul fronte scuola e trasporti, non abbiamo problemi: c'è la disponibilità di 400 mezzi per il trasporto scolastico e dalla prossima settimana parte lo screening per i lavoratori del settore. Dal 18 gennaio, quindi, si decide su una eventuale riapertura di tutte le classi delle scuole elementari: faremo le verifiche definitive dopo il 25 gennaio, ma se fosse registrata una ripresa di contagio, la situazione resterebbe quella di oggi.

Abbiamo chiesto 1 milione di test rapidi al Commissario per il personale scolastico: vorremmo poter fare test molecolari rapidi al personale scolastico oltre a quello dei trasporti, in attesa dei vaccini. Dalla prossima settimana, arrivano 350mila test inviati dal Commissario.

Intanto, dobbiamo registrare un dato straordinario sulle borse di studio universitarie per le quali abbiamo investito 100 milioni di euro per 113mila studenti. Inoltre abbiamo inaugurato nuovo reparto di Radioterapia al Pascale che ha avviato un'ottima collaborazione con il Santobono. E poi, motivo d'orgoglio è stato il riconoscimento al dottor Gridelli del Moscati di Avellino a cui è stato conferito un premio da una societò degli Usa come eccellenza mondiale per l'Oncologia Geriatrica". 

Circa il Recovery fund, si parla non più del 34%, ma del 50% delle risorse per il sud: "Verificheremo - ha concluso De Luca- Intanto la Campania deve chiedere nuove risorse per Napoli dato il distrastro finanziario in cui versa il Comune. E' una battaglia difficile cui dobbiamo farci carico come Regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento