rotate-mobile
Cronaca

De Luca sui suoi figli: "Attaccano loro per attaccare me: neanche i mafiosi lo fanno"

De Luca su Radio Alfa ha anche puntato il dito contro la Regione Campania: "Caldoro è un chierichetto e Salerno è completamento discriminata, in maniera vergognosa"

"Ma è possibile che la terza rete nazionale faccia tanti servizi in tante trasmissioni su un'opera in corso a Salerno?", lo ha detto il sindaco e vice ministro Vincenzo De Luca oggi su Radio Alfa, riferendosi al Crescent. Quello che amareggia ancora di più il sindaco è l'attacco ai suoi figli, "colpevoli di avere un padre sindaco e quindi costretti ad andare a lavorare all'estero", sostiene De Luca. "Neanche i mafiosi, la 'Ndgrangheta si comporta così, attaccano loro per attaccare me. Ma oramai, mi sono convinto che l'Italia è un circo equestre. Puoi fare di tutto ma alla fine si parla solo di sciocchezze".

De Luca, infine, ha puntato il dito contro la Regione: "Caldoro è un chierichetto e Salerno è completamento discriminata, in maniera vergognosa", ha concluso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca sui suoi figli: "Attaccano loro per attaccare me: neanche i mafiosi lo fanno"

SalernoToday è in caricamento