menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Luca da Vespa a "Porta a Porta" ribadisce: "Se non si rispettano le ordinanze, chiudiamo tutto"

Nonostante le misure stringenti per tentare di arginare la diffusione del virus, ad ogni modo, ad oggi la Campania risulta la regione italiana con il maggiore incremento giornaliero del contagio

“Sono molto allarmato: credo che dobbiamo aprire gli occhi e dire con chiarezza ai cittadini che siamo già nella seconda ondata dell’epidemia.

La Campania è la Regione che ha la più alta densità abitativa d’Italia e il 60% dei positivi oggi sono nelle Asl Napoli 1 e 2 e a Caserta, quindi quelle a maggiore congestione abitativa“.
 

Lo ha detto ieri sera a "Porta a Porta", il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ospite di Bruno Vespa su Rai 1, insieme al presidente del Veneto, Luca Zaia. “Se vogliamo convivere con il virus per altri 10 mesi, quando avremo disponibilità del vaccino se Dio vuole, il controllo del territorio dev’essere rigoroso e capillare. Io rilevo che da 2-3 mesi le Forze dell’Ordine da questo punto di vista sono scomparse: non trovo più una pattuglia dedicata al lavoro di controllo anti Covid. Se pensiamo di convivere con il Covid in queste condizioni per altri 10 mesi dobbiamo dire chiaramente agli italiani che tra un mese dobbiamo chiudere tutto - ha ribadito De Luca- .La Campania viene depredata ogni anno di 300 milioni di euro, perché nel riparto del fondo sanitario nazionale si applica solo un criterio, quello dell’età anagrafica, e siamo la popolazione più giovane. Ma c’è un secondo criterio che andava applicato, che era quello della deprivazione sociale, cioè il livello di reddito, la disoccupazione".

Il dato e l'annuncio

Dopo aver ricordato i 10 anni di commissariamento della sanità con la perdita di 13.500 dipendenti della sanità, il Governatore della Campania, dunque, ha puntato i riflettori sulla difficilissima gestione del nostro sistema sanitario, ora più che mai per via della pandemia. Nonostante le misure stringenti per tentare di arginare la diffusione del virus, ad ogni modo, ad oggi la Campania risulta la regione italiana con il maggiore incremento giornaliero del contagio. Un dato che ha portato De Luca a ribadire che, se la situazione non dovesse migliorare e se persistessero condizioni di irresponsabilità da parte di chi non indossa la mascherina e non rispetta le ordinanze anti-Covid, chiuderà nuovamente tutto, dando vita ad un secondo, drammatico, lockdown.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento