Cronaca

Salerno Città Cardioprotetta con i defibrillatori dei Club Rotary

La sezione Volanti della Polizia di Stato ne avrà due in dotazione. Stamattina in Questura,cerimonia di consegna, firma del protocollo d'intesa e borse di studio per gli alunni dell'Istituto Focaccia che hanno creato l'app Amico Cuore

La consegna dei defibrillatori alla Polizia di Stato

"Quando il cuore fa le bizze, abbiamo un lasso di tempo di tre minuti per intervenire. Un defibrillatore disponibile e usato bene diventa il confine tra la salute e la morte". Con pochi dati ma assai significativi, il dottore Emilio Giarletta, medico della Polizia di Stato, ha spiegato quanto sia importante vivere in una città cardioprotetta. Salerno oggi ha ricevuto in dono defibrillatori dei Club Rotary.

La sezione Volanti della Polizia di Stato ne avrà due in dotazione. Stamattina in Questura, cerimonia di consegna, firma del protocollo d'intesa e borse di studio per gli alunni dell'Istituto Focaccia che hanno creato l'app Amico Cuore. I tre defibrillatori DAE - che si aggiungeranno ai tredici già affidati negli ultimi due anni ad altre Istituzioni pubbliche e private - contribuiranno a rafforzare la rete coordinata ed assistita. L'app è stata realizzata dagli alunni Carmine Di Benedetto, Marco Salierno e Christian Tedesco, coordinati dalla professoressa Ersilia Pisano dell’ITT “Focaccia”, nell’ambito dei percorsi di alternanza scuola-lavoro e a seguito di una convenzione firmata tra i Rotary e l’Istituto. L’applicazione metterà a disposizione della cittadinanza un sistema di geo-localizzazione delle apparecchiature consegnate dal Rotary sul territorio cittadino ed è aperta ad altri detentori privati e pubblici che vorranno inserire i DAE in loro possesso.

"Il Rotary con questa donazione adempie al dovere costituzionale inderogabile della solidarietà sociale - dice il Questore Pasquale Errico - nei prossimi giorni il nostro personale seguirà corsi brevi ma intensivi per prepararsi all'utilizzo della strumentazione. E' importante la geolocalizzazione, cioè capire in quale punto della città si trovino i defibrillatori quando è urgente intervenire".

L'app "Amico cuore" è stata creata da giovani studenti dell'Istituto Focaccia di Salerno. "Non sapevano che avremmo consegnato loro borse di studio in buoni d'acquisto tecnologici - ha chiarito Mario Petraglia, presidente del Rotary Club Salerno - ma quando li abbiamo coinvolti hanno subito risposto al nostro invito con entusiasmo, perché si sono sentiti orgogliosi di realizzare qualcosa di utile per la cittadinanza. Quando si realizzano applicazioni, c'è bisogno anche di importanti accreditamenti. Noi abbiamo potuto attivare gratuitamente anche uno spin-off". Dopo la donazione, la firma del protocollo in Questura e la consegna delle borse di studio, bisogna chiudere il cerchio. "Possiamo farlo soltanto aggiungendo alla prevenzione la formazione - spiega Giuseppe Satriano, presidente di Soccorso Amico - In Italia ci sono migliaia di defibrillatori, ma bisogna saperli usare bene. Sarebbe anche il caso di non dimenticarli negli armadi, perché possono salvare vite". In quanto tempo? "C'è necessità di intervenire entro tre minuti - conclude Emilio Giarletta - medico della Polizia di Stato - Questa donazione contribuisce ad allargare l'offerta di salute alla cittadinanza. Avere due postazioni in carico al settore volanti aumenta le potenzialità di aiuto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno Città Cardioprotetta con i defibrillatori dei Club Rotary

SalernoToday è in caricamento