rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Dell'assenza e della presenza, l'esordio in poesia di Eleonora Rimolo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Con "Dell'assenza e della presenza" la ventiduenne di Nocera Inferiore Eleonora Rimolo si conferma una delle voci più interessanti della nuova poesia italiana. Quaranta poesie dove presenza ed assenza d'amore tracciano un invitante percorso teso alla ricerca della verità e del senso ultimo delle cose.
Una poesia che si svela negando", così la definisce Andreas Ruiz Peralta nella nota a margine del volume, "e che invita ad attraversarla". E che sa di lontananza: "Se chiudo gli occhi e provo a immaginare Eleonora Rimolo non posso fare a meno di figurarmi una coppia di «labbra che danzano nella notte». Appesa a quelle labbra c'è una «sirena lontana» che mi chiama da una distanza siderale - una distanza che misuro in anni, non in chilometri - per avvertirmi che c'è e che, paradossalmente, la voce che sento è quella di tutto ciò che manca, di tutta l'assenza mai esistita".
"Dell'assenza e della presenza" edito in versione eBook da Matisklo Edizioni, casa editrice ligure che strizza l'occhio alla poesia, è la prima raccolta poetica della giovane scrittrice campana, già autrice del romanzo "Amare le parole". Il libro, impreziosito dalla copertina di Raffaele Sorrentino, dalla prefazione di Clara Vajthò e dal saggio di Andreas Ruiz Peralta, è disponibile nelle principali librerie on-line.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dell'assenza e della presenza, l'esordio in poesia di Eleonora Rimolo

SalernoToday è in caricamento