menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stabilimenti abusivi sulla litoranea di Pontecagnano: via libera alle demolizioni

Il sindaco Ernesto Sica: "L'intervento rappresenta un riscontro concreto alle priorità dell'amministrazione in quanto è finalizzato alla riqualificazione della fascia costiera"

Al via le operazioni di demolizione in danno del Lido Puerto Plata. Lunedì mattina la ditta aggiudicataria provvederà all’allestimento e alla messa in sicurezza del cantiere. I lavori, invece, avranno inizio martedì, alle 9.30, alla presenza del sindaco Ernesto Sica, dell’assessore all’Urbanistica e al Demanio Domenico Mutariello e dell’assessore alla Tutela ambientale e alla Polizia Municipale Mario Vivone. Nelle scorse settimane, infatti, l’amministrazione comunale, attraverso l’Ufficio Urbanistica e Pianificazione guidato dall’architetto Giovanni Landi, ha avviato le procedure per gli stabilimenti balneari non a norma predisponendo gli appositi atti di gara.

L’esecuzione del primo intervento, al fine di evitare interferenze collegate al maggiore afflusso nella zona, è stata, quindi, programmata a conclusione della stagione estiva. “L’intervento - spiega il sindaco Sica - rappresenta un riscontro concreto alle priorità dell’amministrazione in quanto è finalizzato alla riqualificazione della fascia costiera che, come già ribadito, è al centro della nuova programmazione urbanistica. E’ nostra intenzione, infatti, garantire, anche attraverso la demolizione di strutture non a norma e il ripristino di aree private fatiscenti, le migliori condizioni di sviluppo e rilancio della Litoranea”.

Per l'assessore Mutariello “l’avvio delle operazioni di demolizione degli stabilimenti balneari non a norma, dopo un intenso iter procedurale, segna una tappa importante a favore della riqualificazione costiera che intendiamo perseguire con impegno e grande determinazione” afferma l’assessore Mutariello. “Le operazioni di demolizione - gli fa eco l'assessore Vivone - si inseriscono pienamente tra gli obiettivi dell’Ente rivolti al decoro, alla pulizia e alla sicurezza dei cittadini. L’attenzione, in tal senso, verso il litorale e l’intero territorio resta alta e si concretizza attraverso un monitoraggio sempre più attento e azioni soprattutto in aree che manifestano particolari criticità”
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento