menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le foto del Comitato

Le foto del Comitato

Rifiuti e degrado a Dragonea, la rabbia dei cittadini: "Il Comune intervenga"

Il Comitato Civico della frazione di Vietri sul Mare torna a denunciare l'abbandono in cui versano diverse zone della località turistica salernitana

In queste ultime settimane il Comitato Civico Dragonea, presieduto da Mimmo D’Amore, si è reso portavoce di alcune problematiche presenti nella frazione di Vietri sul Mare rimaste irrisolte. Molti cittadini si sono mobilitati autonomamente per protestare sui social con una miriade di immagini che ritraggono una frazione ormai allo sbando, strade sommerse dai rifiuti, erbacce, steppaglie che ingombrano la carreggiata, costoni di roccia in fase di crollo, una condizione impietosa dello stato in cui versano intere aree comunalie. Se da una parte il Comitato Civico Dragonea continua a denunciare questo stato di degrado e ha alzato la voce di fronte a questa situazione come quelle, ad esempio, dell’amianto lasciato per strada, del randagismo, delle onde elettromagnetiche, dall’altra sembra essersi  mobilitata contemporaneamente gran parte della cittadinanza vietrese e nello specifico i residenti delle frazioni di Raito, Albori, Molina.

“A lanciare il grido di protesta e ad annunciare grandi mobilitazioni – fanno sapere dal comitato - sono buona parte dei cittadini delle frazioni che per anni sono state solo considerate dagli amministratori dei bacini di voti pronti ad essere sfruttati in ciascuna campagna elettorale. Uno scenario raccapricciante dove anche un servizio essenziale è misurato da un favore elettorale” . Molti sono i commenti giunti sul portale del comitato. C’è chi scrive: “Per questa amministrazione esiste solo la frazione Marina, per il resto non conta niente. Grazie a tutti coloro che li hanno votati”. E ancora “L'amministrazione del comune di Vietri a questo punto compia un atto di dignità desse le dimissioni in blocco!”. Un altro cittadino aggiunge: “Mi ritengo offeso e preso in giro come tanti da questa giunta comunale, vi dico solo Vergogna”.

Per gli esponenti del comitato di Dragonea “questi commenti la dicono ormai lunga sul forte clima di indignazione che si respira in molte zone del territorio comunale che sono state letteralmente abbandonate al loro destino. I cittadini e tutte le frazioni chiedono a gran voce fatti concreti per tutti quei servizi essenziali che ciascun cittadino per sua dignità  e per diritto naturale ne deve poter usufruire”. Infine citano un proverbio latino:  “Promissio parit debitum” ossia ogni promessa è un debito. “Dunque – concludono - chi ha saputo promettere a tutti i cittadini di Dragonea e alle altre frazioni vietresi, abbia ben a mente che adesso è il tempo in cui ciò che contano sono i fatti poiché di parole se ne son sentite fin troppe”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento