Vallo di Diano, guardia medica denunciata per interruzione di pubblico servizio

E' stato accertato che il medico aveva la patente di guida sospesa dal gennaio 2018: non poteva garantire le visite mediche domiciliari

E' stato denunciato per interruzione di pubblico servizio, un uomo, guardia medica presso un Comune del Vallo di Diano. A coglierlo in castagna, i militari di Sala Consilina: l'impiegato era alla guida della propria auto, per recarsi presso il servizio di continuità assistenziale per l’arco orario notturno.

Il caso

Tuttavia è stato accertato che il medico aveva la patente di guida sospesa dal gennaio 2018: non poteva garantire le visite mediche domiciliari presso gli utenti richiedenti, turbando in tal modo la corretta esecuzione del servizio pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Ravello, entra nudo in chiesa e canta "O sole mio": arrivano i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento