menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Depurazione delle acque nel Salernitano, pubblicati i bandi di gara: esulta Caldoro

Il governatore: "Proseguiamo con i fatti, atti concreti contro le chiacchiere. Tuteliamo l’ambiente in un territorio dalle grandi potenzialità. Facciamo oggi quello che non si è fatto per anni”

Sono stati pubblicati questa mattina sulla Gazzetta Europea i bandi relativi ai lavori previsti da due comparti attuativi (3 e 5) del Grande progetto di risanamento ambientale dei Corpi Idrici Superficiali della Provincia di Salerno per un valore complessivo di 24 milioni 600mila euro. Si tratta degli interventi relativi all’Area Dragone (il cui quadro economico è di 11 milioni 700mila euro) e di quelli  inclusi nell’Area Irno, Picentino Tusciano (che vale 12 milioni 900mila euro).

“I bandi – spiegano gli assessori regionali Giovanni Romano ed Eduardo Cosenza – sono stati inviati alla Gazzetta Europea dalla stazione unica appaltante Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche di Campania e Molise, su delega della Provincia di Salerno, che è il soggetto attuatore del Grande Progetto che vale, complessivamente, 89 milioni 858mila euro. Grazie all’avvio degli iter di gara, interveniamo significativamente sia su di una parte della Costiera Amalfitana che sulla zona sud della città di Salerno ed i Comuni costieri limitrofi: i comparti andati a gara oggi riguardano la progettazione e l’esecuzione di importanti lavori di Risanamento ambientale e igienico sanitario nei comuni di Conca dei Marini, Furore e Praiano; la realizzazione dell’impianto consortile di depurazione e trattamento meccanico dei fanghi a servizio dei comuni di Ravello, Scala ed Atrani";

E ancora: "Il completamento del sistema fognario nel comune di Pontecagnano-Faiano, il completamento degli interventi di adeguamento funzionale e potenziamento dell’impianto di depurazione di Salerno e degli impianti di sollevamento; il completamento del sistema fognario a servizio dei collettori comprensoriali dell’area salernitana (Baronissi, Pellezzano e Montecorvino Rovella); i collettori fognari intercomunali e comunali di adduzione dei reflui all’impianto di depurazione di Salerno- allacciamento di Battipaglia e Battipaglia lato Ovest (Bellizzi, Montecorvino Pugliano, Battipaglia), nonché la realizzazione del collettore fognario acque nere di Via Vigna e località Grotte Pendino a Pellezzano.”

“Il Grande progetto Risanamento corpi idrici superficiali della Provincia di Salerno è uno dei 5 – ricorda Cosenza – che la Giunta Caldoro ha riservato al miglioramento della depurazione e alla risorsa mare, per un totale di 565 milioni di euro. Il più grande investimento della storia realizzato in tale direzione. Con l’avvio di questi bandi arriviamo ad un totale di 461 milioni di gare avviate nell’ambito di questi Grandi progetti per la depurazione, pari all’82% del totale. Anche le procedure previste, stanno andando avanti spedite: delle gare partite, il 45% è già arrivato ad aggiudicazione, pari a 205 milioni di lavori. I primi cantieri partiranno ad ottobre.”

“Quanto si sta realizzando con i Grandi Progetti – aggiunge Romano – nel settore della depurazione e dei sistemi fognari conferma la grande attenzione rivolta dalla Giunta Caldoro al risanamento ambientale per la salvaguardia dei nostri territori, la sicurezza dei cittadini e il miglioramento reale della qualità delle acque di balneazione. Mai la Regione aveva investito tante risorse in un settore così strategico per la nostra economia e le nostre comunità. Un impegno programmatico del presidente Caldoro che l’efficace collaborazione degli assessori e un collaudato gioco di squadra sta traducendo in opere concrete attese da molti anni. In particolare in Provincia di Salerno, territorio che continua a ricevere da Caldoro il giusto sostegno per la realizzazione di interventi strutturali in grado di esaltarne la vocazione turistica.”

Proseguiamo con i fatti, atti concreti contro le chiacchiere" commenta il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro. Poi aggiunte: “Tuteliamo e valorizziamo l’ambiente in un territorio dalle grandi potenzialità. Facciamo oggi quello che non si è fatto per anni”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

social

Turismo, la spiaggia di Santa Teresa su "Lonely Planet": l'annuncio del sindaco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento