menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da Milanotoday

Foto da Milanotoday

Deraglia "Frecciarossa" Milano-Salerno: due morti, 27 feriti

La tragedia si è consumata alle prime luci dell'alba nei pressi di Ospedaletto Lodigiano. A bordo vi erano 28 passeggeri in tutto (oltre al personale viaggiante di Trenitalia)

Un treno Frecciarossa è deragliato, alle prime luci dell’alba, lungo la linea Milano-Bologna. Si tratta del treno 9595 partito dalla Stazione Centrale Milano alle 5.10 e diretto a Salerno. L'incidente è avvenuto nei pressi di Ospedaletto Lodigiano intorno alle 5.35. A bordo vi erano 28 passeggeri in tutto (oltre al personale viaggiante di Trenitalia). Tutti i treni, in entrambe le direzioni, sono stati instradati sulla linea convenzionale Milano-Piacenza con ritardi fino a 60 minuti. 

I soccorsi

Sono in corso le operazioni di soccorso con squadre sia dalla Lombardia che dall'Emilia. Sul posto sono al lavoro i vigili de fuoco e i sanitari del 118 con oltre dieci ambulanze e due elicotteri. Per il momento sembra che ci siano due morti, entrambi macchinisti, 27 feriti. Il più grave di questi sembra sia uno steward. L'uomo, secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine sul posto, non sarebbe comunque in pericolo di vita.

La dinamica

Sembra che la motrice del treno sia deragliata staccandosi dal resto del convoglio e andandosi a schiantare contro una cabina elettrica di servizio a margine della ferrovia. Deragliato anche il secondo vagone che si è inclinato su un fianco.  Per il momento non è ancora chiaro cosa abbia innescato l'incidente ferroviario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Punta Campanella: avvistato un esemplare di balena grigia

  • social

    Laureana Cilento, consiglieri donano fiori alle piazze del paese

  • social

    Lotto tecnico, continuano le vincite: ecco i nuovi numeri

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento