rotate-mobile
Cronaca

De Luca sul derby farsa: "Nocera è civilissima, la colpa è dei vertici di Lega Pro"

Aveva scelto il silenzio, amareggiato per la caduta di immagine di Nocera e Salerno a seguito del derby della vergogna. Ma ora anche De Luca ha deciso di parlare

Aveva scelto il silenzio, amareggiato per la caduta di immagine di Nocera e Salerno a seguito del derby della vergogna. Ma il sindaco e viceministro Vincenzo De Luca ora ha scelto di pronunciarsi in merito ai vergognosi fatti, su Lira Tv. Innanzitutto, il sindaco si è complimentato con i tifosi della Salernitana "che si sono comportati in maniera ineccepibile, hanno dimostrato maturità e consapevolezza: si sono trovati in una situazione che poteva determinare anche tensioni e invece no", ha detto il sindaco.

Poi una lancia a favore di Nocera: "Credo che la città di Nocera sia civilissima, con grande storia e nessuno può permettersi di offenderla. Un gruppo di scalmanati non può essere confuso con la civiltà di una città sorella. Per me chi è delinquente non ha colori politici né sportivi: è un delinquente e basta. - ha osservato De Luca - Come spesso accade c’è stato qualche tentativo di sottolineatura un po’ razzista perché sinceramente di fenomeni del genere se ne sono visti in tutta Italia. Viene voglia di prendersi una residenza in Svizzera”.

Il Primo cittadino, inoltre, ha puntato il dito contro il presidente e il direttore della Lega Pro: “C’è una responsabilità che riguarda i vertici di Lega Pro che in questo caso si sono rivelati largamente al di sotto dei doveri e delle responsabilità che deve avere un’autorità sportiva impegnata a valutare anche per tempo le condizioni nelle quali si svolgono gli eventi sportivi”. Infine, il sindaco ha elogiato l'operato delle forze dell'ordine, senza il cui intervento tutto sarebbe potuto degenerare ulteriormente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca sul derby farsa: "Nocera è civilissima, la colpa è dei vertici di Lega Pro"

SalernoToday è in caricamento