menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tribunale di Salerno

Il tribunale di Salerno

Frase sui migranti, Tringali difende Di Genio: "Basta linciaggio mediatico"

Il presidente vicario della Corte d'Appello di Salerno, con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, prende le difese dell'avvocato salernitano finito nella bufera dopo aver pronunciato una dichiarazione sul tema dei migranti

Non solo critiche e polemiche contro Carmen Di Genio, l’avvocato salernitano finito nella bufera per aver pronuncio, a margine di un convegno, la seguente frase sui migranti: “Non possiamo pretendere che un africano sappia che in Italia, su una spiaggia, non si può violentare una persona”. A rilanciare sul web la sua dichiarazione è stato un video registrato da ladenuncia.it.

Dopo l’ira di numerosi esponenti politici di centrodestra e la presa di distanza da una delle associazione organizzatrici della manifestazione al Comune, all’avvocato di Genio arriva la solidarietà di Claudio Tringali, già presidente vicario della Corte d’Appello di Salerno: “Conoscendo Carmen Di Genio, la sua dirittura morale e la sua profonda umanità sono certo che le parole che ha pronunziato non riflettono il suo pensiero e sono frutto di una errata esposizione di esso. Esprimo la mia solidarietà all'avvocato Di Genio che non va lasciato in pasto al linciaggio mediatico che nei confronti delle donne prova un particolare accanimento”.

La protesta

Intanto nella tarda serata di ieri i militanti salernitani di Forza Nuova hanno affisso uno striscione dinanzi alla casa di Vincenzo De Luca, per protestare sia contro "lo sceriffo" sia contro le dichiarazioni sui migranti pronunciate dall'avvocato Carmen Di Genio: “Da una parte – spiegano gli esponenti dell’estrema destra – c’è De Luca, che procede tranquillamente contromano causando un incidente ad un salernitano che percorreva la stessa strada regolarmente in motorino; Dall'altra parte, le devastanti affermazioni della Di Genio mirate a giustificare gli stupri dei migranti africani, riducendo il tutto ad una mera questione educativa Salerno è sempre alla mercé di un potere arrogante targato PD che vede in De Luca il suo emblema e presto la Gente si renderà conto che tale operato è da sempre Contromano, viste e considerate l'estendersi delle condizioni di enorme disagio in termini di fisco vessatorio, di sicurezza, di degrado urbano, di illegalità e di disoccupazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento