menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Recidono l'intestino ad una ragazza: due medici rischiano il processo

I due sanitari salernitani, che potrebbero essere rinviati a giudizio - secondo l'accusa - avrebbero scambiato un’infiammazione dell’appendice per una dismenorrea causando una congestione e sofferenza delle anse intestinali.

Avrebbero scambiato un’infiammazione dell’appendice per una dismenorrea causando una congestione e sofferenza delle anse intestinali che hanno reso necessario, nel corso di un intervento chirurgico, di una resezione intestinale con emicolectomia destra. Insomma, hanno asportato ad una ragazza di soli 18 anni una parte del suo intestino. Per questo - riporta Il Mattino - dopo la prima richiesta di archiviazione presentata dalla Procura, alla quale si è apposto l’avvocato della giovane, il gup del tribunale di Salerno ha disposto l’imputazione coatta nei confronti di un medico del 118 e del medico di base della diciottenne, che ora rischiano il rinvio a giudizio.

La vicenda risale al 13 febbraio 2014.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento